La notizia era nell’aria da giorni, ma le voci sul possibile approdo in McLaren di Esteban Ocon l’avevano smorzata nelle scorse ore. Invece, è tutto confermato, e McLaren punterà sul giovane talento cresciuto in casa per affiancare Carlos Sainz, che sarà la nuova prima guida della scuderia di Woking dopo l’addio di Fernando Alonso.

Con una nota sul suo sito ufficiale, McLaren ha ufficializzato la promozione di Lando Norris, campioncino britannico della F3 nel 2017 e attualmente secondo nel Mondiale della Formula 2, nel quale ha vinto svariate gare e sta lottando con il pilota scuola-Mercedes George Russell: Norris, classe ’99, debutterà dunque in Formula 1 nel 2019 e ha firmato ”un contratto pluriennale” che dovrebbe essere di tre stagioni, ma non vede specificata chiaramente la sua durata. McLaren, come fece con Hamilton, ha seguito Norris per tutta la carriera e ora lo lancia nel circus, nella speranza di trovare una nuova pepita d’oro che possa rilanciare una vettura che sta vivendo un’annata drammatica ed è finita in fondo al gruppo.

Lando Norris era già il terzo pilota di McLaren, e ora scalza Vandoorne, che saluta così sui suoi canali social: ”Lascerò McLaren al termine della stagione. Nelle scorse stagioni non abbiamo raggiunto i risultati attesi, ma ringrazio tutti coloro che mi hanno dato questa opportunità. Ho conosciuto grandi persone, costruito amicizie e vissuto mesi fantastici con McLaren, e darò tutto nelle ultime sette gare. Ora lavorerò per costruire un nuovo capitolo della mia carriera da pilota”. Vandoorne, dominatore della GP2 2015, ha ottenuto solo 21 punti in due stagioni, otto nell’ultimo campionato: non va a punti da Baku e da dieci gare, e così McLaren ha deciso di appiedarlo per la prossima stagione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *