Tutti l’abbiamo amato, tutti abbiamo tifato per lui in quel maledetto 1999 e poi ci siamo infuriati con Schumi per il mancato aiuto nell’ultimo GP della stagione, quello che poteva consegnare al pilota nordirlandese (guai a definirlo britannico) il titolo mondiale nel testa a testa con Mika Häkkinen (iridato per 2 punti): Eddie Irvine è stato uno dei piloti più apprezzati della Formula 1, un po’ per il suo carattere, un po’ per la sua schiettezza e la sua ”normalità”, tipica di chi correva nella F1 degli anni ’90: il pilota irlandese ha raccolto meno di quanto meritasse, con soli 4 GP vinti e 26 podi nelle 147 gare disputate con Jordan (1993-1996), Ferrari (1996-1999, con addio polemico perchè la squadra aveva smesso di sviluppare la vettura dopo il ko di Schumacher) e Jaguar (2000-2002), e sono molti a chiedersi che fine abbia fatto Eddie Irvine.

Irvine si è ritirato a 37 anni, rifiutandosi di pagare 5mln per chiudere la carriera con Jordan, e ha subito iniziato una nuova vita: una comparsata cinematografica (cameo nella commedia rosa ”Un principe tutto mio”), un’apparizione in radio, una trasmissione tv in cui due team (uno guidato da Eddie e uno da David Coulthard) si sfidavano in gare motoristiche, ma soprattutto una nuova vita da imprenditore. Negli anni post-F1, Eddie Irvine ha infatti costruito un autentico impero milionario da 160mln di sterline, dividendosi per anni tra Milano e Londra: stando alle ultime stime, il suo patrimonio consta di 40 proprietà/società in giro per il mondo, tra le quali spicca un’isola deserta che è diventata il suo paradiso privato. E non è finita qui: Eddie è proprietario di un centro sportivo, Eddie Irvine Sports, all’interno del quale si possono praticare paintball, laser combat e calcio, oltre a frequentare una scuola da pilota, guidare i kart e usare il simulatore F1.

L’ex pilota, attualmente 52enne, ha tentato negli anni di rientrare nel circus fallendo l’acquisto di Jordan e Minardi, ma si è comunque costruito una fortuna non da poco: il tutto senza perdere la sua fama da playboy o incappare in qualche rissa qua e là…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *