Dopo i deliri di ieri e quella vittoria riconquistata nella notte italiana, grazie al cambio d’idea della giuria (che, nel giro di cinque ore, le aveva prima tolto e poi riassegnato il meritato successo in gara-1), Kiara Fontanesi ottiene la gioia più grande, quella che difficilmente scorderà, arrivata dopo una gara vietata ai deboli di cuore. Si parte con la pioggia e un asfalto melmoso, che tradisce subito l’italiana: Kiara resta impantanata, scivola al 6° posto e vede scappare le altre, con Nancy van de Ven che si trova terza e sembra irraggiungibile, e Courtney Duncan che fugge per la vittoria seguita da Livia Lancelot.
 
Dalla grande delusione, però, ben presto si passa al titolo da sogno: van de Ven cade sulla salita all’ultimo giro, si ritira e non può arrivare oltre il 5° posto, Kiara invece rimonta e si piazza terza, anche se a un giro dalla Duncan, che trionfa in gara-2 con 46” su Lancelot. Con questa combinazione di risultati, però, Kiara Fontanesi può lasciarsi andare alla pazza gioia: l’azzurra vince il GP francese a Villars sous Ecot, ma soprattutto conquista il 5° titolo iridato (ne aveva vinti quattro dal 2012 al 2015, prima nella storia a fare poker consecutivo), tornando a conquistare l’iride dopo un anno complicato con Honda e portando la sua Yamaha sul tetto del mondo.
 
5° titolo iridato a soli 23 anni, e con una classifica da incorniciare: Kiara chiude con 233 punti, +1 sulla Lancelot (che si ritira) e +2 su Duncan e van de Ven, appaiate al terzo posto. Il titolo iridato WMX torna in Italia, ed è il momento di festeggiare! Grandissima Kiara!
1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] i risultati del weekend MXGP di Villars sous Ecot e lo strepitoso Mondiale conquistato da Kiara Fontanesi nella WMX, e poi spazio alla F1 e al commentato del weekend di Singapore. Un weekend che […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *