rea.png

Tra due settimane, a Magny Cours, con tre gare di anticipo, potrebbe festeggiare il suo terzo titolo mondiale in Superbike e già si parla di un suo possibile approdo in Moto Gp nel 2018 col team Suzuki. Stiamo parlando di Jonathan Rea, che a Portimao ha conquistato il suo undicesimo successo (19 i podi) in venti gare. Come detto, il Cannibale della Kawasaki potrebbe festeggiare già il suo terzo titolo del mondo tra due settimane: al 30enne britannico, già campione nel 2015 e nel 2016, basterà concludere due volte terzo in caso di vittoria del suo compagno di scuderia, Tom Sykes, distante 120 punti rispetto ai 150 che restano da assegnare.

In merito a un suo possibile passaggio in Moto Gp, Rea ha risposto: “Andrò in Moto Gp quando ci andrà la Kawasaki. Io ho un contratto che mi legherà a loro per un altro anno – ha raccontato ai colleghi di Moto.it – quindi non ho in programma di andare in GP nemmeno il prossimo anno”.

Tuttavia, Rea ha ammesso di essere stato corteggiato dall’Aprilia: “Ci sono stati dei contatti tra il mio manager e l’Aprilia per sostituire Sam Lowes, ma come ho detto precedentemente, avendo un contratto con la Kawasaki per un’altra stagione, non abbiamo approfondito il discorso”.

Infine, sulla Suzuki: “Non ho intenzione di interrompere il mio contratto con la Kawasaki. Sono contento di lavorare con il team top della Superbike. Dopo il 2018, valuterò il mio futuro, visto che andranno in scadenza i contratti di molti piloti, sia in GP che in Superbike, quindi, se dovessero arrivare delle proposte interessanti le valuteremo”.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *