Sembra impossibile, e invece potrebbe diventare realtà: The Doctor non riesce a stare fermo per troppo tempo, e sta pensando seriamente a un rientro in pista già nel prossimo weekend della MotoGP, che prenderà il via venerdì 22 sul circuito di Aragon.

Valentino Rossi, che si era fratturato tibia e perone mentre si allenava facendo enduro, ha infatti effettuato un test con una Yamaha stradale (la più simile alla M1 da pista) ieri pomeriggio sul circuito di Misano, la sua pista di casa, sorprendendo tutti per il suo tentativo di recupero lampo: le voci sul possibile ritorno ad Aragon c’erano da giorni, ma da qui ad effettuare un ”vero” test in pista (che sarebbe dovuto rimanere segreto) 18 giorni dopo la brutta frattura rimediata il 31 agosto, ce ne passa.

Ancora non si sanno quali siano state le sensazioni di VR46, dato che dopo soli 4 giri il pilota di Tavullia è rientrato ai box per un acquazzone, ma i suoi tifosi iniziano a sognare: Valentino deciderà entro domani sera se presentarsi o meno al via delle libere di Aragon, ma la tentazione è forte. Intanto, come già vi avevamo riportato, Yamaha si è cautelata ”spostando” Michael van der Mark dalla Superbike per quel weekend, e potrebbe comunque correre con tre moto in caso di ritorno di Valentino Rossi.

L’idea del Dottore è quella di rientrare subito per evitare di perdere le residue speranze di podio iridato, ma qualora il dolore fosse ancora forte, ecco che il rientro verrebbe slittato a Motegi, il 15 ottobre.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *