Tira una brutta aria nel Mondiale Motocross, un’aria che è ben rappresentata dalle notizie che si rincorrono in queste ore: vi avevamo già parlato del possibile addio di Suzuki e Kawasaki ufficiali al Mondiale MX2, ma ora giungono nuove notizie sul disimpegno della ”gialla” giapponese che ci rendono inquieti.

Stando alle voci che circolano in queste ore, i vertici di Suzuki sarebbero addirittura interessati a lasciare totalmente il Mondiale motocross, uscendo anche dalla MXGP e lasciando in braghe di tela il povero Stefan Everts, messo a capo della squadra nel 2016: l’idea iniziale di Suzuki era quella di lasciare solo la MX2 per concentrarsi sulla classe maggiore e puntare su Jasikonis e Seewer, ma le ultime riflessioni della casa di Hamamatsu starebbero riscrivendo tutto.

Suzuki potrebbe lasciare (e le voci assumono forza di ora in ora) anche la MXGP, concentrando tutti i suoi sforzi ”mondiali” sul progetto-MotoGP con Iannone e Rins: e così, dopo Vaessen e Hunter Lawrence (che potrebbero restare in MX2 con un team ”suppletivo” Honda), rischiano di restare a piedi anche Arminas Jasikonis e Jeremy Seewer: il lettone aveva da poco rinnovato per due stagioni, mentre lo svizzero si era guadagnato il salto di categoria col 2° posto nel Mondiale MX2 2017, e sarebbe stato comunque costretto al ”salto” dai limiti d’età (spodestando Strijbos, rimasto appiedato per ora). Ora però, in caso di addio di Suzuki World MX, quei contratti potrebbero diventare carta straccia, costringendo i piloti ad andare a caccia di un sedile nei mesi finali del 2017.

Saluteremo dunque definitivamente Suzuki? Il rischio è altissimo, ma in questi giorni Stefan Everts starebbe tentando di convincere i giapponesi a restare non come team ufficiale, ma come fornitore di moto per un team privato gestito da lui, dando così la possibilità di correre a Seewer e Jasikonis: aspettiamo novità ufficiali, ma la vediamo grigia per i due piloti che fino a pochi giorni fa erano sicuri di correre in MXGP con la veloce moto nipponica (anche perchè Suzuki avrebbe già liberato dai contratti i meccanici).

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Lo scenario peggiore è pronto a verificarsi, coi rumours che prendono forza ora dopo ora, giorno dopo giorno: dopo aver chiuso il team MX2, appiedando Vaessen e Hunter Lawrence (che hanno firmato col team Honda gestito da Livia Lancelot), Suzuki è pronta al totale disimpegno dal Mondiale Motocross, abbandonando di fatto anche la MXGP. […]

  2. […] Jeremy Van Horebeek in MXGP, Kevin Strijbos ripescato nella Open (al momento è senza contratto, Suzuki l’ha appiedato) e Brent Vandoninck che viene inserito in squadra come pilota MX2. Sulla carta […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *