Nella sfortuna altrui, una notizia parzialmente positiva per l’Italia, che schiererà nel Motocross delle Nazioni di domenica (a Matterley Basin) Antonio Cairoli (MXGP), Alessandro Lupino (Open) e Michele Cervellin (MX2): il Belgio, che era una delle serie candidate al podio insieme alla favorita Francia (Paulin, Ferrandis, Febvre) e agli USA (con Svizzera, Australia e Olanda possibili sorprese), continua a perdere pezzi.
 
Salterà l’MXoN Clément Desalle, che si è infortunato a una vertebra ad Assen e non si riprenderà per tempo, e non ci sarà neppure Julien Lieber, che doveva correre in MX2, ma paga l’infortunio di Villars sous Ecot: Belgio ridisegnato dunque, con Jeremy Van Horebeek in MXGP, Kevin Strijbos ripescato nella Open (al momento è senza contratto, Suzuki l’ha appiedato) e Brent Vandoninck che viene inserito in squadra come pilota MX2. Sulla carta il Belgio si è indebolito, ma la pista darà il responso definitivo.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *