Le qualifiche di Sepang iniziano subito con un mezzo disastro Ferrari: nel primo giro utile, la vettura di Sebastian Vettel si ammutolisce per il cedimento della power unit. I meccanici, con tanto di aiuto degli uomini di Raikkonen, tentano il miracolo, ma la vettura di Seb non riparte e il disastro è completo. Vettel partirà dalla 20a ed ultima posizione (cambiando motore, probabilmente: eviterebbe le penalità, dato che parte già ultimo), e nella più classica delle sfortune accumulate, vede Lewis Hamilton piazzare la pole position in Malesia, la 70a della sua carriera e la 5a (eguagliato Schumacher) a Sepang in quello che sarà l’ultimo appuntamento su questo circuito.
 
Lewis è come sempre implacabile in qualifica, anche quando nelle libere prende un distacco importante, e piazza un tempo stratosferico, che va a demolire il record della pista: il suo 1.30.076 viene solo avvicinato da Kimi Raikkonen, che nell’ultimo giro utile arriva a 45 millesimi e non riesce a conquistare la pole. 3° Verstappen davanti a Ricciardo, che a sua volta precede Bottas, staccato di molto rispetto al compagno di squadra: Fernando Alonso invece è 10°.
 
La gara sarà domani alle 9 (diretta Sky Sport F1 HD, differita Rai alle 14), e Vettel dovrà realizzare un’autentica impresa per risalire dall’ultimo posto in griglia.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *