Una notizia-bomba, che arriva totalmente a sorpresa dopo qualche voce di corridoio nel paddock: MV Agusta si avvia verso il ritorno nel Motomondiale, a 41 anni dall’ultima gara disputata e vinta da Agostini con un team privato affiancato dalla struttura MV, che aveva ufficialmente chiuso il Reparto Corse l’anno prima con un bagaglio di 37 titoli costruttori e 38 Mondiali piloti.

MV è attiva da anni nella Superbike (con Camier pilota di punta) e nella Supersport, ma ora è pronta anche all’approdo in Moto2, affiancando il Team Forward di Giovanni Cuzari nelle prossime stagioni: qualche segnale c’era stato a Misano, quando il team manager italiano aveva presentato due moto con una livrea molto simile a quella di MV Agusta, ma ora ci siamo.

La collaborazione tra MV Agusta e Forward inizierà già nel 2018 con un supporto esterno, dato che Cuzari ha ancora un contratto con Kalex e lo onorerà nella prossima stagione: i tecnici MV ridisegneranno livrea e aerodinamica della moto, rendendola simile ai modelli tipici della casa italiana, e i piloti dovrebbero essere Stefano Manzi ed Eric Granado, che sta trionfando nel CEV Moto2. Un approdo graduale dunque, ma nel 2019 ecco la vera e propria MV-Forward, com’è già stata ribattezzata da alcuni addetti ai lavori: la casa di Schiranna produrrà la propria Moto2 affidandola al Team Forward e puntando al titolo della categoria, che cambierà enormemente, dato che la fornitura di motori cambierà dal monomarca Honda alla Triumph 2019.

Forward e Cuzari avevano già aiutato MV Agusta in SBK, con una collaborazione che aveva fatto pensare anche a un approdo (mancato) in MotoGP, e ora sarà proprio quel team a riportare la casa varesina nel Motomondiale!

Le Kalex del Team Forward con la livrea MV

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *