Un autentico dominio dal via all’arrivo, su un tracciato che è molto tecnico e complicato, e fa vittime illustri: la manche MXGP+MX2 va a Max Anstie (Gran Bretagna), che guida per tutta la corsa e capitalizza il suo vantaggio, precedendo un rientrante Tim Gajser e Gautier Paulin. 4° un fantastico Hunter Lawrence con la MX2, mentre delude tremendamente Italia Team: Antonio Cairoli non si trova mai col tracciato e gira costantemente più piano degli avversari, partendo malissimo e rimontando solo fino all’11° posto, mentre Michele Cervellin è 27° dopo aver perso posizioni nel finale.

Un risultato che, nella classifica provvisoria dopo la prima manche, piazza l’Italia al 9° posto con 38 punti, appaiata proprio alla Gran Bretagna: i padroni di casa, teoricamente tra le favorite qui a Matterley Basin, vengono penalizzati dal volo di Tommy Searle, che chiude 37° dopo essersi ritirato e vanifica la vittoria di Anstie. Per ora guida la Francia con 17 pti (3° Paulin, 14° Charlier), seguita dall’Olanda (8° Coldenhoff, 12° Bogers) con 20 pti e dalla Svizzera a quota 23pti (5° Arnaud Tonus e 18° Guillod): giù dal podio Belgio (24pti) e Australia (26pti), e davanti all’Italia ci sono anche Estonia, Slovenia e Svezia.
Alle 15.40 la manche MX2+Open: in pista Cervellin e Alessandro Lupino.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *