Una leggenda dell’off-road, una grandissima figura del mondo dei motori italiano e mondiale: Franco Picco è uno dei piloti più amati del Bel Paese, e non smette mai di correre, nonostante gli anni che incombono e che proprio quest’oggi diventano 62.

Franco ha disputato l’ennesima Dakar nel 2017, tornando in gara nelle moto e chiudendo 85′ a oltre 20h di distacco dal vincitore Sunderland (KTM), ma nel suo caso quello che contava era arrivare fino in fondo dopo una gara massacrante (con tantissimi tratti desertici e il caldo del Sudamerica), e il risultato è stato raggiunto ampiamente. Ma chi è Franco Picco? Per chi non lo conoscesse, ve lo spieghiamo in breve: Franco Picco nasce a Vicenza il 4 ottobre 1955, inizia la sua carriera nel motocross vincendo il campionato italiano juniores 250 e seniores 500, e poi diventa pilota ufficiale Yamaha. Il suo primo assaggio dei rally-raid e della Dakar arriva quasi per gioco, ed è una folgorazione per lui e per i suoi avversari: Yamaha propone a Franco di partecipare a ”questa lunga corsa tra le dune” (lui lo racconta così sul suo sito) per migliorare la sua guida sulla sabbia e stare al passo coi forti piloti nordici, e Picco dice di sì senza fiatare. Nasce così una carriera straordinaria, da quella Dakar 1985 disputata quasi per gioco, che lo vede risultare più forte di tanti specialisti del settore, guidare la generale per tante tappe e chiudere 3° nella ”vera” Parigi-Dakar, quella che si correva in Africa (e ha fatto tante vittime, tra cui lo sfortunato Meoni) prima dello spostamento in Sudamerica.

Franco Picco ci prende gusto, Yamaha decide che la Dakar e i rally-raid sono il suo futuro e così sarà: con la casa del Diapason, l’azzurro vincerà il Rally dei Faraoni nel 1986 (vinto anche con Gilera nel 1992), e trionferà anche in età più avanzata, facendo tris nel Rally delle Piramidi (2006-2007-2008), ma soprattutto diventerà una certezza nella Parigi-Dakar, chiudendola al 2° posto nel 1988 e nel 1989. Per lui le partecipazioni alla Dakar saranno svariate, e non solo tra le moto: dal 1998 al 2002 gareggerà con le auto, e poi nel 2010 ecco il ritorno ai rally-raid dopo qualche anno di pausa, sempre con Yamaha.

Franco non ha perso lo smalto, e a 55 anni chiude 23° nella gara delle moto, partecipando anche nel 2011 e nel 2012 (45°), e regalandosi una nuova Dakar e una nuova sfida nel 2015: a 60 anni, il veneto che non molla mai gareggia nei quad, facendo vedere buone cose e ritirandosi solo dopo un incidente. E poi, ecco la Dakar 2017: Picco gareggia da privato con la sua Yamaha, senza un meccanico al seguito e con una sola cassetta di ricambi come amica, e chiude 85°, realizzando una grande impresa.

Chissà se lo vedremo al via della Dakar 2018, ma intanto tanti auguri a Franco Picco, leggenda della Dakar e del motorsport azzurro che compie 62 anni!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *