Pole a sorpresa, su un tracciato bagnato ma che stava per asciugarsi (come dimostrano le prove asciutte della Moto2), come spesso capita sul Twin Ring di Motegi: ancora una volta la pioggia riscrive i risultati della MotoGP, che vede la prima pole di Johann Zarco. Il pilota del team Tech 3 è il più veloce e scaltro su questo tipo di asfalto, e batte tutti col crono di 1.53.469, scattando per la prima volta dalla prima fila: alle sue spalle partirà Danilo Petrucci, maestro del bagnato (+0.318), mentre Marc Marquez (+0.434) è 3° e avrà la grande occasione di guadagnare punti iridati sui suoi avversari. Alle sue spalle infatti ci sono Aleix Espargarò, Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, mentre Andrea Dovizioso è addirittura 9° a 1”5 da Zarco e in difficoltà: peggio di lui fa Rossi, 12° e ultimo della Q3 a 4” dal francese dopo una caduta, ma il disastro lo compie Vinales, che non centra la qualificazione alla Q3 e partirà 14°.

Insomma, Marquez avrà la grande occasione di allungare nel Mondiale, mentre nelle altre classi regna l’incertezza: nelle qualifiche asciutte della Moto2 la pole va a Takaaki Nakagami (1.53.776), che precede gli spagnoli Alex Marquez (+0.228) e Xavi Vierge (+0.330), con Pasini 4°, Luthi 13° e Morbidelli 15°. I duellanti per il Mondiale nelle retrovie e a caccia di una rimonta, e lo stesso capita nella Moto3, dove Joan Mir partirà addirittura 20° e dovrà effettuare un miracolo per conquistare il titolo qui: pole a Nicolò Bulega col crono di 2.09.320 (prove bagnate), davanti a Niccolò Antonelli (+0.272) e Aron Canet (+0.388), con un trio italiano dietro di loro e Fenati 6°. Male Di Giannantonio, che scatterà 16°, poco più avanti di Mir.

Domattina le gare saranno prestissimo: alle 4 la Moto3, alle 5.20 la Moto2, alle 7 la MotoGP, tutte in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *