Una volta che corri negli USA, non puoi più smettere di correre negli USA: è un mantra che è stato confermato da tanti piloti, anche da quegli americani che hanno corso in Europa salvo poi ritornare, inesorabilmente, a gareggiare in patria a fine carriera.

Fernando Alonso è solo uno dei tanti piloti ”catturati” dagli USA, a maggior ragione dopo quella 500 miglia di Indianapolis conclusa col motore arrosto e tanti rimpianti (era 5° e in lotta per vincere), e l’ha candidamente ammesso nei mesi scorsi: ”Devo continuare a inseguire questa sfida, finchè l’obiettivo di vincere la Indy 500 non verrà completato”. D’altronde, di fianco alle gare in F1 (rinnoverà con McLaren dopo il passaggio a Renault), c’è un obiettivo importante da raggiungere per Nando, quella tripla corona da conquistare vincendo anche la Indy 500 e la 24h di Le Mans: gli USA sono la prima sfida, la 24h diventerà la seconda dopo l’addio alle monoposto europee, e così, per prepararsi ulteriormente alla Indy 500 2018, lo spagnolo potrebbe correre un’altra corsa negli USA.

Stando a quanto si legge su svariati portali specializzati, Fernando Alonso potrebbe gareggiare nella 24h di Daytona, in programma dal 26 al 29 gennaio 2018 e dunque non sovrapposta alla F1 (a differenza di Indianapolis): Nando starebbe parlando col team United Autosports (fondato da Zach Brown, dt McLaren), che lo metterebbe in gara con una Ligier. L’ufficialità potrebbe arrivare giovedì, attendiamo novità!

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] che vuole risorgere con la nuova McLaren-Renault e vivrà un’annata complessa (correrà la 24h di Daytona, la Indy500 e vuole cimentarsi con la 24h di Le Mans) con la classica ultima chance iridata, o chi […]

  2. […] GP stagionale della F1 (in programma domenica 26) provando la Ligier con cui correrà la 24h di Daytona a metà gennaio (a Le Castellet), hanno effettuato i rookie test anche due giovani piloti: Thomas […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *