Un talento in costante crescita, che verosimilmente si candida a diventare uno dei grandi del Mondiale Superbike: Michael van der Mark compie quest’oggi 25 anni, ma ha già alle spalle una serie d’esperienze che ci rendono sicuri del fatto che l’olandese può diventare un grande pilota.

Michael, nato a Gouda (Olanda) il 26 ottobre 1992 e figlio d’arte, fa il suo esordio nel Motomondiale, vincendo due volte il campionato olandese 125 e guadagnandosi una doppia wild card ad Assen: i risultati non sono di rilievo, e anche l’esperienza da pilota Lambretta nel Mondiale 125 verrà presto dimenticata (massimo 20°), così il ragazzo decide di dedicarsi alle moto di cilindrata maggiore, e fa la propria fortuna. L’esordio nelle derivate di serie avviene nell’Europeo Superstoke, corso per la prima volta nel 2010 col team Honda Ten Kate Jr: per lui quattro vittorie e un 3° posto nel campionato nel 2011, mentre nel 2012 ecco il titolo, ottenuto con 6 vittorie e un sostanziale dominio della categoria. Il campionato sorride a van der Mark, che opta per il salto nella Supersport con lo stesso team, che nel frattempo cambia nome in Pata Honda: per lui, come sempre, un anno d’ambientamento, e poi il trionfo nel Mondiale nel 2014, con 6 vittorie e 4 secondi posti in 11 gare.

Nel biennio 2013-14 van der Mark ottiene anche due vittorie nella 8h di Suzuka, ed è pronto per il grande salto in Superbike: è lui a sostituire Jonathan Rea, passato in Kawasaki, chiudendo 7° (194pti) nell’annata d’esordio. Nel 2016 arrivano la prima Superpole e 6 podi, che lo proiettano al 4° posto iridato con 267pti, e anche nel 2017, nel quale sta correndo da ufficiale Yamaha, Michael van der Mark sta facendo vedere ottime cose: attualmente ha 210pti in cascina, con due gare mancanti e due podi totali, e un solo rammarico. Avrebbe dovuto gareggiare al posto di Rossi ad Aragon, prima del recupero-lampo del Dottore: dettagli nella carriera di un buonissimo pilota, che sta crescendo di gara in gara e oggi festeggerà il 25° compleanno.

Tanti auguri a Michael van der Mark dunque, in una giornata che vedrà festeggiare anche Lorenzo Lanzi (36 anni per l’ex ducatista) e Daniel Elena: la storica spalla di Sebastien Loeb compie infatti 45 anni!

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *