Una sessione combattuta, nella quale i big si sono sfidati a suon di giri veloci con le gomme ultrasoft: il gap sembra essersi ridotto in Messico, con le Ferrari che si sono avvicinate sessione dopo sessione alle altre vetture.

Guida le FP3 Max Verstappen col tempo-record di 1.17.113, ma Lewis Hamilton e Sebastian Vettel sono attaccati: 75 millesimi di distacco per il britannico, 117 per Seb, con Bottas e Ricciardo in zona e i primi cinque divisi da poco più di due decimi. Più staccato, ma si fa per dire, Kimi Raikkonen (6°, +0.404), mentre Perez è il primo degli ”umani”, con oltre 9 decimi dalle tre scuderie dominanti sul velocissimo tracciato di Città del Messico: e, a proposito di velocità, Felipe Massa ha fatto segnare 355km/h sul rettilineo dell’Hermanos Rodriguez, un risultato di rilievo.

Faticano invece tantissimo le McLaren: Alonso è 16° a 2”4, Vandoorne 19° e ultimo (Gasly, che ha messo insieme 10 giri in tre sessioni, ha fuso il motore) a tre secondi: alle 20 le qualifiche.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *