La nuova Formula 1 non piace ai costruttori storici, ma sembra attirare possibili nuovi team (dagli USA e non). È il caso di Andretti Autosport, la scuderia fondata dall’ex pilota di F1 e Indycar Michael Andretti (corse in McLaren nel 1993, un podio a Monza) che gareggia già in Formula E, nelle già citate Indycar Series e nel Rallycross USA, e sarebbe interessata a un futuro ingresso in F1.

Quest’anno Andretti Autosport ha già avuto contatto indiretto con la F1, facendo correre Fernando Alonso nella 500 miglia di Indianapolis, e forse proprio da quell’esperienza al fianco di Nando è nata l’idea di interessarsi al circus. Michael Andretti ha ammesso direttamente il suo interesse alla F1, soprattutto se il tetto-spese dovesse essere davvero ridotto a 150-200mln per aumentare competività e spettacolo (scelta discutibile, si andrebbe a livellare il campionato): ”Teniamo sempre gli occhi aperti sulla F1 e lo faremo anche in futuro. Con un cambio di regolamento, potremmo anche ripensare a un nostro ingresso nel circus: tempo fa avevamo sondato il terreno, poi i discorsi si erano interrotti”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *