La stagione della Formula 1 si concluderà domenica, ma molte scuderie stanno già pensando alle novità da presentare per il 2018 e ai piloti da ingaggiare per la prossima stagione: quasi tutte le vetture iscritte hanno una line-up completa, con Williams e Sauber a rappresentare i fanalini di coda in tal senso.

Williams sta trattando con Kubica (forza Robert!), mentre Sauber è al centro di un ballottaggio che vedrà tre piloti giocarsi due sedili: stando alle ultime indiscrezioni, il campione della Formula 2 Charles Leclerc (che talento!) avrebbe già firmato un contratto con la scuderia svizzera, mentre per il secondo sedile è ormai arcinoto il duello tra Antonio Giovinazzi e Marcus Ericsson. Ferrari vorrebbe piazzare nella scuderia sua affiliata anche il pilota pugliese, che non sta sfigurando nelle poche apparizioni nei GP (ha effettuato due gare al posto di Wehrlein) e nelle prove libere, mentre Sauber sarebbe intenzionata a mantenere lo svedese perchè ha uno sponsor molto ”forte” che garantisce 10mln di euro con la sua presenza alla guida della vettura di Hinwill.

Una manna dal cielo per una scuderia in difficoltà economiche come la Sauber, ma Ferrari spinge e sembra convinta di spuntarla in virtù di uno sconto sulle power unit 2018, che tra l’altro potrebbero presentare un’interessante novità: Sergio Marchionne vorrebbe infatti riportare nel circus il marchio Alfa Romeo, e starebbe valutando di ”griffare” le power unit vendute a Sauber proprio con il marchio del Biscione, garantendo inoltre una munifica sponsorizzazione al team svizzero. Un’idea simile a quella che Red Bull sta sviluppando con Aston Martin, che valuterà un futuro ingresso nella F1, e tra l’altro questa mossa andrebbe a rilanciare economicamente e dare grande visibilità (e ritorno d’immagine) ad Alfa Romeo, oltre a trasformare Sauber nel vero e proprio junior team Ferrari, sulla falsariga del legame Red Bull-Toro Rosso: l’idea legata ad Alfa Romeo, però, sembra legata al doppio ingaggio di Leclerc e Giovinazzi in Sauber (che riceverebbe anche supporto tecnologico da Ferrari), e dunque vedremo come si svilupperà questo scenario.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] l’avevamo anticipato qualche giorno fa, ma ora è diventato ufficiale e rappresenta sicuramente la notizia della settimana: Alfa Romeo […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *