Dopo Suzuki ufficiale, che ha abbandonato sia la MX2 e la MXGP per focalizzarsi sulla MotoGP, e l’addio di Kawasaki Factory alla classe ”giovane”, un altro team saluta il Mondiale motocross.

Si tratta del team 24MX Honda, che non è riuscito a risistemarsi dal punto di vista finanziario e ha deciso di chiudere bottega al termine del 2017, non iscrivendosi dunque al prossimo campionato e lasciando la MXGP dopo due stagioni nel Mondiale: negli anni della sua esistenza, 24MX ha fatto correre piloti come Damon Graulus e Ken De Dycker (recentemente ritirato) in MXGP, oltre a piloti di minor cabotaggio come Priit Ratsep, Steven Lenoir e Matiss Karro, centrando qualche piazzamento di discreto livello.

Ora il team lascia il Mondiale, ma potrebbe ridurre le sue attività all’Europeo MX (250cc), come ha confermato anche il proprietario della squadra Marc Boone: ”La gestione di una struttura MXGP agli standard più elevati sta diventando troppo difficile per un team privato come il nostro. Siamo giunti alla conclusione che non riusciremmo mai ad avere le basi finanziarie per mantenere questo livello a lungo termine, e dunque facciamo un passo indietro. Vorrei ringraziare Honda, i nostri partner, i piloti e il personale per il loro impegno e la loro professionalità”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *