Liberty Media che cambia cose. Sembra essere diventato il mantra della nuova Formula 1, nel bene, nel male e nel malissimo: la rivoluzione sui motori 2021 e l’ipotesi di un abbattimento dei costi per ”aumentare la competitività” non è piaciuta alle grandi scuderie, ma la nuova proprietà USA prosegue con le sue idee per rivoluzionare il circus, e stavolta si sarebbe spostata sulla fisionomia dei circuiti.

I nuovi proprietari della Formula 1, che pensano anche ad un cambio di logo per svincolarsi dalla gestione-Ecclestone, starebbero infatti pensando di effettuare considerevoli modifiche ad alcuni tracciati per favorire i sorpassi e aumentare la spettacolarità. Lo conferma Ross Brawn, diventato il ”managing director” di F1, l’uomo che sta pensando e rendendo possibili questi cambiamenti, ai microfoni di Motorsport-total: ”Stiamo già parlando coi proprietari di alcuni circuiti, si tratta di possibili cambiamenti nella fisionomia dei tracciati che dovrebbero migliorare e spettacolarizzare le gare”.

L’idea è quella di studiare i circuiti in cui vengono realizzati più sorpassi, e andare ad ”imitare” alcune soluzioni altrove, ”analizzando staticamente” queste situazioni e ”migliorando la guida”: si parla di ampliare la carreggiata stradale di alcune sezioni del circuito, imitando Austin, oppure di inserire chicane utili allo scopo. ”Austin è uno degli esempi positivi, ma qualunque cambiamento verrà proposto alle scuderie: vogliamo rendere migliore la F1”: insomma, l’idea è quella di dare più opportunità di sorpasso, ma al momento questa proposta di Ross Brawn sembra essere un’assoluta follia.

 

3 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] dando via alla nuova era della maggiore categoria automobilistica (da Halo, al taglio dei costi al resto del mondo, sono state tantissime le novità annunciate o messe in pratica), ha sganciato un’autentica […]

  2. […] riguardo all’ingresso come motoristi nel 2021): i proprietari USA vogliono tentare delle modifiche ai circuiti per agevolare ai sorpassi, e poi hanno scatenato un putiferio proponendo di trasformare la F1 in […]

  3. […] opposta rispetto ad Ecclestone, e a tratti sembra che tutte queste mosse, dai minori costi, alle modifiche ”promesse” ai tracciati, alle variazioni sui motori, siano pensate per tornare alla F1 irraggiungibile degli anni […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *