La prima gara della Formula 2 sul circuito di Yas Marina, sede del GP degli Emirati Arabi, porta una firma britannica: è Oliver Rowland, pilota di Dams, a portarsi a casa la vittoria nella Feature Race di 31 giri, confermando la velocità mostrata nelle qualifiche di ieri e andando a dominare la gara.

Il 25enne britannico ingaggia solo inizialmente un duello con Markelov (poleman di ieri), salvo poi prendere il largo e lasciare sul posto il russo, che chiude 2° a 6”6 dal vincitore odierno. 3° Antonio Fuoco, che approfitta nel finale dei problemi tecnici di Charles Leclerc: il monegasco e campione del mondo F2, che per un tratto di gara si era lanciato all’inseguimento di Markelov nel tentativo di strappare un’ottima seconda piazza, subisce un improvviso e inspiegabile calo di potenza della sua monoposto, girando 10” più lento di tutti nell’ultimo passaggio e venendo condannato a chiudere al 4° posto, lasciando strada nel finale al compagno della Ferrari Driver Academy.

5° posto in rimonta per Luca Ghiotto davanti a De Vries e Latifi, mentre è da dimenticare la prima in Formula 2 per il talentino Lando Norris: il campione europeo F3 si ritira dopo pochi giri, e non arriva al traguardo. La prossima gara della F2 sarà domani alle 11.10, mentre nella mattinata ha gareggiato la GP3, assistendo alla vittoria di Niko Kari (finlandese), che ha preceduto Russell (campione GP3), Maini e Ticktum, vincitore della concitata gara di Macao settimana scorsa.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] della gara pomeridiana: esclusi dall’ordine d’arrivo della Feature Race il vincitore Oliver Rowland e il terzo, quell’Antonio Fuoco che aveva guadagnato il podio dopo il rallentamento anomalo […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *