Ormai ci siamo abituati. I risultati della Formula 2 non sono mai realmente definitivi, e anche ad Abu Dhabi il copione consueto si è ripetuto, con una doppia squalifica avvenuta tre ore dopo la fine della gara pomeridiana: esclusi dall’ordine d’arrivo della Feature Race il vincitore Oliver Rowland e il terzo, quell’Antonio Fuoco che aveva guadagnato il podio dopo il rallentamento anomalo di Charles Leclerc (sembra per un problema elettronico, anche se alcuni avanzano l’ipotesi di un omaggio al compagno di team e della Ferrari Driver Academy).

Il britannico, che aveva dominato infliggendo 6”6 di distacco al secondo, è stato squalificato perchè il suo blocco paramotore era meno spesso di quanto è prescritto dal regolamento, mentre Fuoco viene punito perchè la pressione dei suoi pneumatici era inferiore al consentito. Entrambi partiranno dal fondo della griglia domani, e così l’ordine d’arrivo viene riscritto: vittoria al russo Artem Markelov, la quinta stagionale, con Charles Leclerc promosso al 2° posto e un terzo gradino del podio per Luca Ghiotto (5° prima delle squalifiche), che va a precedere De Vries e Latifi in questa Feature Race.

Domani alle 11.10 la seconda gara, coi primi 8 invertiti in griglia, e intanto cambia la classifica generale: Leclerc sale a 267pti, con Markelov a 206 e già sicuro di essere secondo al termine del campionato, mentre Rowland è terzo con 189pti. Nella classifica dei team, Russian Time (Markelov-Ghiotto), ha 375pti, +10 su Prema (Leclerc-Fuoco).

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *