Abbiamo parlato dello strano caso di Benoit Paturel, giovanissimo ed eppure troppo grande per la MX2. Colpa di un regolamento che impone ai ragazzi over 23 di abbandonare la categoria inferiore. Un episodio contestato, destinato a far discutere per le conseguenze sulle carriere di diversi piloti. Tuttavia, la storia del francese classe 1994 sembra aver preso una svolta positiva, almeno per la prossima stagione. Infatti, è di qualche ora fa la notizia dell’accordo tra l’enfant prodige transalpino ed il Team Bos Suspension KTM, squadra con cui correrà la stagione 2018 del FIM Motocross World Championship. Al suo fianco troverà Jordi Tixier.

Con la casa austriaca, Paturel sogna di rifarsi nella top class dopo essersi messo in mostra nell’ultima stagione in MX2. Con la Yamaha si era fatto notare vincendo anche l’MXGP di Svizzera, prima di essere frenato da un grave infortunio in allenamento nel finale di stagione. Uno stop che lo ha costretto a chiudere al quinto posto la stagione nella categoria minore. Addirittura c’era chi temeva per il suo pieno recupero dopo la lacerazione del fegato rimediata nel drammatico incidente di settembre. Ed invece il ragazzo è pronto a sorprendere e stupire. Queste le sue parole: <<Il passaggio alla classe MXGP non è una questione di poco conto, non solo in termini di potenza, velocità e sterzata, ma a causa dell’altissimo livello generale dei nostri rivali. La sfida si fa solamente più interessante! Il mio obiettivo quest’anno sarà quello di ottenere il massimo dell’esperienza in questi 20 Grand Prix 2018 e, se possibile, sorprendere dato il mio ruolo da outsider>>. Entusiasmo e voglia di rivalsa: con questi ingredienti Benoit è pronto a stupire tutti.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] che aveva congestionato la griglia di partenza della classe regina, e ingaggiarlo a fine novembre. Sembrava tutto nella norma, con un matrimonio idilliaco che avrebbe portato in MXGP un grande […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *