Il suo addio alla MXGP era prevedibile, ma fino all’ultimo momento i tifosi di Evgeny Bobryshev, veloce pilota russo che ha avuto un calo nell’ultima stagione ed è stato appiedato da HRC, avevano sperato che trovasse un nuovo team per la stagione 2018.

Non è accaduto niente di tutto ciò, e il russo volante intraprenderà così una nuova carriera: Bobryshev ha firmato con il team RFX Suzuki, che lo farà correre nell’Arenacross World Tour, un campionato di motocross indoor che si dipana principalmente nel regno unito all’interno di stadi e arene costruite appositamente e scatterà a Manchester a gennaio, per concludersi a fine marzo. Bobryshev poi proseguirà la sua esperienza nel campionato britannico, abbandonando dunque (temporaneamente) il Mondiale motocross.

Il russo ha esternato l’entusiasmo per la sua nuova avventura nel comunicato stampa ufficiale: ”Sono davvero felice di aver trovato un accordo con Suzuki England per correre nell’Arenacross World Tour 2018. Conosco Neil Prince da molto e volevo correre con lui. Ho corso una gara di questo tipo in Irlanda nel 2010, vincendola, e volevo ripetere l’esperienza: dopo l’addio a Honda mi sono trovato nella posizione di poter guidare dove e come volevo, ho fatto le mie valutazioni e ho scelto l’Arenacross. Sarà un campionato molto diverso dalla MXGP, le gare sono fatte in un giorno e mi divertirò molto di più. Non vedo l’ora di cominciare, e mi sto già allenando duramente per essere pronto”.

 

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] svolgimento, e ci sono tante caselle da riempire e qualche pilota che rischia di restare appiedato: Evgeny Bobryshev ha evitato il problema dedicandosi all’Arenacross, mentre Benoit Paturel ha trovato il suo […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *