Qualche tempo fa vi avevamo raccontato la storia di Jorge Prado, il predestinato della MX2, e ora diamo spazio a un altro talento della classe secondaria del Mondiale motocross: stiamo parlando di Thomas Covington, che ha vissuto senza dubbio la sua miglior stagione in MX2.

Uno statunitense che decide di far strada in Europa, quando solitamente accade il contrario: tantissimi talenti europei o formati in MX2 hanno proseguito nel Supercross USA, e così Covington rappresenta un’interessante eccezione. Il pilota americano, classe ’96, ha iniziato la sua carriera negli Stati Uniti, salvo poi trasferirsi in MX2 a 18 anni e intraprendere un percorso di crescita differente: Covington ha iniziato con Kawasaki, la casa con cui ha vinto il GP del Messico (a Leon) nel 2015, guadagnandosi poi la promozione in Husqvarna e una nuova sfida.

E proprio con Husky, il 21enne Thomas ha vissuto la miglior stagione della sua carriera, che non va ridotta al semplice 4° posto iridato o ai 532pti ottenuti: in questo 2017 sfavillante, Covington ha vissuto alcune giornate da urlo, nelle quali era semplicemente imbattibile, e ha ampi margini di crescita, tantissimi margini di crescita. Lo statunitense è un talento incredibile, capace di vincere delle manche a Leon (Messico), Teutschental (Germania), Loket (Repubblica Ceca), Uddevalla (Svezia) e Villars sous Ecot (Francia): 5 successi parziali e due GP vinti, uno in Messico e uno nella chiusura della stagione, con grandi prestazioni anche nella gara di casa (2° e 4°) e una crescita costante.

Insomma, siamo certi che Thomas Covington sarà uno dei protagonisti della MX2 2018, un campionato che si preannuncia ricco di potenziali campioni.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Energy Nestaan Husqvarna JM Racing: Thomas Covington e Thomas Kjer […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *