Marc Marquez è tornato a parlare della rivalità con Valentino Rossi scaturita due anni fa. Quest’anno il 24enne della Honda si  è guadagnato l’ennesimo successo con la conquista del mondiale di MotoGP, il quarto, dopo quelli ottenuti nel 2013, 2014 e 2016. Una vittoria che ha spento i sogni di gloria del ducatista Andrea Dovizioso, che si è dovuto arrendere allo strapotere del pilota spagnolo.

Già  da metà della scorsa stagione le cose con Valentino sono migliorate – ha dichiarato Marquez, presente all’Allianz Junior Camp – la situazione è più tranquilla e questo è un bene per la MotoGp. Il nostro rapporto è professionale come quello che ho con il resto dei piloti. In fin dei conti, siamo tutti colleghi che rischiano la vita in pista. Tutti vogliono primeggiare, io rispetto sempre i miei rivali, anche se, come tutti i rivali, vogliono rubarti il titolo”.

Parole importanti quelle di Marquez, che ha fatto intendere di aver seppellito da tempo l’ascia di guerra. L’augurio, per l’anno prossimo, è di vedere un’altra lotta all’insegno della sportività.

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *