La notizia era nell’aria da giorni, ma ora è diventata ufficiale, e va a portare in MXGP anche il vicecampione della MX2 2017: Jeremy Seewer avrebbe dovuto effettuare il salto di categoria con Suzuki, che però ha chiuso i battenti e abbandonato totalmente il motocross, e così ha dovuto reinventare il proprio futuro.

Il pilota svizzero, talento 23enne dall’elevata velocità, ha trattato per mesi col team Yamaha Wilvo, che alla fine ha ufficializzato il suo ingaggio e l’aggiunta di una terza moto, che andrà ad affiancare le due già affidate ad Arnaud Tonus e Shaun Simpson: Seewer sarà equipaggiato con la Yamaha YZ450F, e avrà lo status da pilota ufficiale: il giusto premio per un pilota che ha tenuto aperto a lungo il Mondiale MX2, e sta già provando da qualche giorno la sua nuova moto.

Jeremy Seewer ha commentato così l’ufficialità del suo passaggio in Yamaha: ”Sono felice che Yamaha abbia pensato a me, ho sempre sentito un legame con questa casa (pur correndo con Suzuki) perchè abbiamo vari sponsor in comune, ed è stato facile trovare un accordo. Il quartier generale del team Wilvo è in Olanda, questo sarà molto utile per crescere sulle piste sabbiose ed effettuare test probanti con la nuova moto: Wilvo ha grandi progetti per il futuro e vuole vincere, mi hanno convinto per la loro professionalità e voglia di crescere costantemente. Ho già provato la moto di Tonus, e sono rimasto sorpreso dalle sensazioni positive che ho provato immediatamente: mi sono sentito come se fossi a casa mia, anche se la configurazione era la stessa di Arnaud e non avevamo effettuato modifiche. Mi sono divertito, ho subito provato grande confidenza e ho capito che si tratta di una grande moto: dovremo fare qualche piccola modifica per adattarla al mio stile di guida, ma la base è ottima”.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] stessi avevamo fatto un rapido recap dei piloti qualche giorno fa, rispetto al quale ci sono alcune differenze, una delle quali è rappresentata dal debutto nella top-class di Davide Bonini: ecco dunque i […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *