Vi abbiamo raccontato le storie di tanti piloti emergenti delle serie inferiori della F1, e ora è venuto il momento di parlarvi di Daniel Ticktum, colui che ha tutte le carte in regola per diventare il prossimo talento dello Junior Team Red Bull.

Il nome di Dan Ticktum non dovrebbe suonarvi nuovo, dato che ha vinto la gara di Macao dopo il doppio incidente all’ultima curva di Sergio Sette Camara e Ferdinand von Habsburg, ma vogliamo tracciarvi comunque il suo profilo: il giovane Daniel nasce l’8 giugno 1999 a Londra, inizia come tutti nei kart e ottiene subito risultati strabilianti, vincendo tutte e 4 le serie kartistiche britanniche in una sola stagione (record) e confermandosi a livello europeo e mondiale (ha vinto il trofeo Andrea Margutti, assegnato tra gli altri a Fisichella e Kubica). Come se non bastasse, a 15 anni ecco l’esordio nella Formula 4 britannica, con tanto di record demolito sul circuito di Brands Hatch: ci sta un attimo di delirio d’onnipotenza, che ha rischiato di bruciare la carriera del giovane talento britannico. Nel 2015 Ticktum sale nella MSA Formula, campionato che domina inizialmente sotto i colori di Fortec Motorsport prima del fattaccio di Silverstone: dopo un contatto al via con Ricky Collard che poteva comprometterne la gara, Dan impazzisce, superando 10 auto in regime di Safety Car e andandosi a schiantare deliberatamente contro il rivale.

La FIA lo squalifica per due anni (chiuderà 6° nella MSA Formula nonostante metà stagione out, avrebbe stravinto il campionato), salvo poi ridurre lo stop a una stagione e consentirgli di tornare nel 2016: Ticktum riparte da alcune comparsate in F3 con Carlin Motorsport, e vive la sua miglior stagione nel 2017. Qui, dopo essere entrato nello Junior Team di Red Bull, compete nella Eurocup Formula Renault 2.0 (7° posto e una vittoria), e poi si sposta in GP3 correndo le ultime gare con DAMS e centrando un podio. Il grande risultato, però, arriva a Macao, con quella vittoria conquistata all’ultima curva dopo una gara positiva: un premio al suo talento, che nel 2018 tenterà di esplodere definitivamente nel campionato europeo di Formula 3000. Daniel Ticktum correrà con Motopark coi colori di Red Bull, e cercherà di iniziare la scalata verso la F1 a suon di velocità e carattere.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *