La vita dei figli d’arte non è mai facile: pregiudizi, destino spesso già scritto e tante difficoltà nell’emergere, ma quando c’è il talento viene tutto più facile. E Giuliano Alesi, figlio di Jean (storico pilota di F1), di talento ne ha da vendere: un talento che l’ha fatto inserire nella Ferrari Driver Academy (per i suoi risultati, non per il nome di papà), e che lo vede tra i possibili campioncini del futuro.

Il percorso di Giuliano Alesi, nato il 20 settembre 1999 nella ”papale” Avignone, non è iniziato in tenerissima età, ma nel 2013, quando ha fatto il suo esordio nei kart senza ottenere risultati di rilievo: il debutto nelle monoposto avviene nel 2015, quando Alesi jr corre in Formula 4 con la Autosport Academy, vincendo tre gare e chiudendo al 4° posto nella classifica generale (2° tra gli junior). L’esordio è da urlo, con vittoria, pole e giro veloce nella prima gara, il prosieguo in crescita e l’approdo in GP3 quasi scontato: Giuliano viene ingaggiato da Trident, vive un anno di apprendistato nel 2016 e diventa uno dei più veloci nel 2017. Per lui i successi tra Silverstone, Hungaroring e Spa, un 2° posto e la quinta posizione nella classifica generale con 99 punti: successi ottenuti sotto i colori della Ferrari Driver Academy, che potrebbe aiutarlo a correre in Formula 2 l’anno prossimo.

Velocità innata e spirito d’adattamento sono le doti migliori del giovane figlio d’arte, che ha iniziato il percorso d’avvicinamento alla Formula 1 e non vuole fermarsi: chissà, forse entro 3-4 anni potremmo ritrovare un Alesi nel circus, per la gioia di quel papà Jean che si era commosso dopo il primo successo del figlio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *