Niente MotoGP 2018 per Jonas Folger. L’ufficialità della notizia è arrivata poco fa, anche se era comunque un’eventualità con cui fare i conti. Il pilota tedesco del team Tech 3 è alle prese con la lunga riabilitazione dal morbo di Gilbert, una patologia benigna che colpisce il fegato, incapace di smaltire correttamente la bilirubina, e che si manifesta attraverso sintomi come stanchezza, spossatezza, ittero e colorito giallognolo della pelle. La malattia richiede tempi di recupero lunghi e si può curare attraverso l’assunzione di farmaci, una dieta più controllata e ricca di verdure ed uno stile di vita meno stressante. Non esattamente l’ideale per chi sfida la morte ogni week end. Così, alla fine, il tedesco classe 1994 si è arreso ed ha alzato bandiera bianca.

Ed ora? Chi prenderà il suo posto a fianco di Johan Zarco? Difficile da stabilire. Probabilmente toccherà al giovane Michael Van der Mark. L’olandese è un’opzione “comoda” per la Yamaha, dato che il pilota è già sotto contratto con la casa di Iwata correndo nel team in Superbike. Inoltre, ha già assaggiato la MotoGP, gareggiando proprio al posto di Folger. Tristi corsi e ricorsi, dunque. Certamente, se il sostituto del numero 94 dovesse ottenere risultati interessanti, si complicherebbe la posizione dell’attuale titolare. Anche perché non sarebbero poche le incognite sul rientro di Jonas al top della condizione. Dubbi che alimentano le ipotesi di un possibile futuro non in MotoGP, anche se per il momento prive di prove concrete. L’unica certezza, al momento, è il triste “a presto” di Folger, costretto a guardare gli altri sfrecciare sui circuiti, con lo stesso broncio di un bimbo in punizione e la voglia di tornare il prima possibile con ancora più grinta.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *