Una vettura da corsa dannatamente simile alla Batmobile. Non è il sogno di un folle o di un fanatico della strepitosa trilogia di Batman diretta e sceneggiata da Christopher Nolan (ricordiamo tutti la scena in cui Christian Bale prova il tumbler chiedendo, tra il serio e il trasognato, ”si può avere nero?”), ma uno scenario che diventerà realtà nella stagione 2018-19 della Formula E.

Il campionato elettrico è in continua evoluzione, ha da poco trovato il suo title sponsor nella svizzera ABB e cambiato il proprio logo, ma soprattutto troverà nuovi costruttori (BMW-Nissan l’anno prossimo, Mercedes-Porsche nel 2019-20: Mercedes entrerà come supporto a un team già nel 2018-19, ”copiando” lo scenario già visto con BMW e Andretti) e vuole continuare ad espandersi dal punto di vista tecnologico: in quest’ottica nascerà la nuova monoposto che allieterà gli appassionati della serie green, e avrà linee futuristiche mai viste nel motorsport.

Una monoposto che verrà presentata verosimilmente a fine gennaio, e sarà molto più veloce delle monoposto attuali, arrivando secondo alcuni rumours vicino ai 250 km/h. La verà novità, però, sarà rappresentata dalla durata della batteria della vettura, che è stata progettata per arrivare a fine gara abolendo così il cambio-auto a metà corsa: la Formula E perderà in spettacolarità (da appassionati della prima ora, diciamo che il cambio-auto era molto divertente: eliminandolo si perderà quel pizzico d’ignoranza), ma guadagnerà in credibilità verso quei piloti e tifosi del motorsport che sono ancora scettici verso un campionato in continuo sviluppo. Macchina più veloce e più performante dunque, con una potenza massima di 250kW per giro e una batteria da 54kW/h, e soprattutto molto simile alla già citata Batmobile: le linee e il concept della monoposto, che è stata svelata attraverso alcune foto e dalle parole del CEO di FE Alejandro Agag, ricordano infatti il veicolo di Batman (vedi sotto) e prendono qualcosa anche dalle vecchie vetture del Mondiale endurance.

Ci troviamo di fronte a una monoposto bellissima e più veloce, che in virtù di queste caratteristiche andrà a scatenare alcuni cambiamenti nei circuiti o spostamenti delle gare, come ha annunciato lo stesso Agag (”alcuni dei circuiti cittadini attuali potrebbero diventare troppo lenti o stretti per queste vetture: sarà necessario allargarli o pensare ad altri tracciati”), ma anche a un’auto che andrà a realizzare uno dei sogni reconditi degli appassionati di supereroi ecc: vedere una Batmobile nella vita reale, e vederla sfrecciare su una pista. Insomma, non vediamo l’ora di vedere all’opera le nuove monoposto della Formula E 2018-19, e chissà che sulla loro carrozzeria non spunti anche qualche pipistrello qua e là (”Perchè i pipistrelli signor Wayne? Perchè mi fanno paura, che li temano anche i miei avversari”) per onorare la cara-vecchia batmobile…

La nuova monoposto della Formula E

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *