Weekend perfetto, weekend dominato: Pauls Jonass non si accontenta della manche di qualifica vinta e del successo in gara-1, e chiude così la sua tornata di gare nell’MXGP d’Argentina nel migliore dei modi: sul tracciato patagonico di Neuquen, il campione in carica della MX2 trova il tanto sognato bis e fa sua anche gara-2, ipotecando così un GP vinto a punteggio pieno e con 50 punti.

Jonass parte subito forte, conquistando l’holeshot e andando a staccare tutti a suon di giri veloci (il suo miglior tempo, 1.45.632, è otto decimi più veloce dei migliori giri altrui): dietro al campione del mondo ci sono Pootjes, Covington, Watson, Sanayei e Olsen, con Lawrence che scatta male ed è costretto a rimontare. Dopo 10′ Olsen è secondo a 6” circa dal lettone, precedendo Sanayei, Pootjes e Lawrence, che arriva anche in 4a posizione, ma cede fisicamente nel finale venendo superato prima da Watson e poi in extremis da Vlaanderen, che va anche all’assalto del 4° posto senza esito. La gara finisce così con Jonass vincitore in solitaria, precedendo di 5”260 Thomas Kjer Olsen e di 10”726 Darian Sanayei: 4° Watson a 13”864, con Vlaanderen a pochi millesimi (13”993) e Hunter Lawrence 6° a 14”909. 7° Jorge Prado, e completano una top-10 priva di italiani Jed Beaton, Vsevolod Brylyakov e Jago Geerts.

Il migliore dei nostri è Samuele Bernardini con un poco confortante 17° posto a 1’02”648, davanti a Covington, mentre Morgan Lesiardo è 20° e ultimo dei non doppiati: ritirato dopo una caduta al 4° giro Michele Cervellin, che era arrivato 8° nella prima manche e fallisce la top-10 nel complesso del GP. Un GP che vede salire sul podio Pauls Jonass coi suoi 50 punti, Thomas Kjer Olsen (42 punti) e Hunter Lawrence: l’australiano, nonostante il 6° posto, chiude con 37 punti e precede di una lunghezza Ben Watson.

Ci sarà tempo per lui di rifarsi nel prossimo GP: i piloti del motocross torneranno in gara il 18 marzo nell’MXGP d’Europa a Valkenswaard.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *