Licenziato per l’eccessivo numero di incidenti. Succede anche questo nel WRC, dove il pilota britannico Kris Meeke è stato appiedato con effetto immediato dalla Citroen per l’elevato numero di uscite di pista: il 39enne di Dungannon, vincitore di cinque rally in carriera (Argentina 2015, Portogallo e Finlandia 2016, Messico e Catalunya 2017) e autore di un podio in stagione, è universalmente noto per il suo stile di guida aggressivo e ai limiti, ma recentemente ha superato il limite.

Nelle ultime 20 gare disputate, Meeke si è infatti ritirato 8 volte, con almeno 3-4 incidenti spettacolari: un capottamento che l’ha portato a ribaltarsi in volo otto volte prima di toccare il suolo, qualche contatto contro sassi e piante, e il bruttissimo incidente avvenuto nel recente Rally del Portogallo. In quell’occasione, il forte impatto ha portato addirittura al cedimento del roll-bar della C3, e solo il particolare concept della Citroen (secondo i tecnici francesi) ha evitato un gravissimo infortunio al pilota e al copilota: l’impatto nella prova speciale n° 12 è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso, e la casa d’Oltralpe ha optato quest’oggi per la misura drastica e motivata da un comunicato stampa. Nella nota di Citroen, l’allontamento di Meeke e del suo copilota Paul Nagle viene spiegato così: ”Meeke si è reso protagonista di incidenti particolarmente violenti, che avrebbero potuto avere gravi conseguenze per la sicurezza dell’equipaggio, assumendosi rischi non giustificati da esigenze sportive e di risultato. Di conseguenza, il team Citroen Racing ha deciso di concludere la partecipazione di Kris Meeke e Paul Nagle al campionato WRC 2018. I due, nell’ultima gara in Portogallo, erano usciti indenni da un incidente decisamente violento”.

La vettura di Meeke dopo l’impatto in Portogallo

Meeke viene così appiedato con effetto immediato e difficilmente troverà ancora squadra quest’anno, chiudendo la sua stagione con 43 punti conquistati e l’ottavo posto momentaneo in classifica. In carriera, il suo miglior risultato è stato un 5° posto iridato nel 2015, e correva con Citroen dal 2013. Ora la casa francese schiererà solo due C3 nel Rally d’Italia-Sardegna, previsto dal 7 al 10 giugno, affidandole a Craig Breen e al norvegese Mads Ostberg, e poi deciderà sul sostituto: non va escluso il ritorno a tempo pieno di Sebastien Loeb, che ha già fatto da wild card in un paio di prove del Mondiale WRC.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *