Sono giorni molto intensi nel mondo dei motori, e non solo per le polemiche nel mondo del motociclismo o per il contatto Herlings-Cairoli. Nell’agenda del motorsport ci sono ovviamente anche le auto, che quest’oggi hanno vissuto la sesta edizione della FIA Sport Conference nella suggestiva cornice delle Filippine: è toccato a Manila ospitare gli oltre 200 delegati provenienti da 93 paesi, che sono accorti per conoscere le ultime novità dal mondo dell’automobilismo.

Ha aperto l’evento Jean Todt, presidente della FIA, che ha annunciato un’interessante novità: i motori proveranno a inserirsi alle Olimpiadi con l’e-karting, le gare dei kart elettrici. Questa disciplina verrà testata nelle Olimpiadi giovanili di Argentina 2018, e in caso di buoni risultati di pubblico ecc, potrebbe essere inserita a Tokyo 2020 o nei Giochi del 2024. Jean Todt ha spiegato così questa idea: ”Una delle sfide chiave che ci siamo posti è quella di spingere le giovani generazioni a praticare il nostro sport, come tifosi o come piloti. L’E-Karting rappresenta una buona opportunità di sviluppo degli sport motoristici, ma anche un modo per stare al passo coi tempi: il mondo sta cambiando e noi dobbiamo essere leader di questa svolta. Lo dimostrerà l’introduzione dell’e-karting ai Giochi giovanili in Argentina, un passo significativo per la FIA e per il riconoscimento di questa disciplina da parte del CIO”. Il responsabile di questo progetto è Felipe Massa, presidente della Commissione kart della FIA, e l’e-karting è la formula perfetta per conquistare le Olimpiadi: zero rumore, zero emissioni e tanto spettacolo. Vedremo anche i piloti ai Giochi? Lo scopriremo presto.

Intanto, però, vanno registrate le nuove dichiarazioni d’intenti di Chase Carey, CEO di Liberty Media, riguardo alla Formula 1: ”Vogliamo circuiti più spettacolari, più sorpassi e una F1 diversa. L’Europa resta il fondamento di questo sport, ma stiamo cercando di allargare gli orizzonti”. E in tal senso, sono piuttosto avanzati i contatti col Vietnam: la F1 potrebbe correre ad Hanoi nel 2020, allestendo un circuito cittadino.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *