Il Sachsenring è ormai da anni il terreno di caccia di Marc Marquez e della Honda, una pista breve e molto tecnica sulla quale il numero 93 riesce sempre a fare la differenza, e anche quest’anno il trend si è confermato: dopo delle prove libere interlocutorie, che avevano visto un grande Andrea Iannone guidare le FP1 e le FP3 e le Ducati di Lorenzo e Dovizioso davanti nelle FP2 e nelle FP4, il Cannibale è tornato e Marquez ha fatto sua la pole position per la nona volta consecutiva su questo circuito.

Il campione in carica ha chiuso col tempo di 1.20.270, e il suo vantaggio è tutt’altro che ampio: Danilo Petrucci viene battuto di soli 25 millesimi, Jorge Lorenzo di 57 millesimi, per quello che forse è uno dei minori distacchi nella storia tra i piloti della prima fila. Chiude quarto invece Vinales a 171 millesimi, con Dovizioso quinto (+0.174) dopo che aveva dovuto superare la tagliola della Q1: Dovi precede Valentino Rossi, sesto a 262 millesimi, mentre Crutchlow, Iannone (8°), Bautista e Pedrosa completano la top-10. Male Rins, che chiude 11° davanti a Nakagami, ma c’è chi ha fatto peggio: Zarco è 14° e non ha superato la Q1. Difficile prevedere come andrà la gara, anche se Marquez è il favorito d’obbligo su questa pista: i distacchi risicati, però, potrebbero farci pensare a una prova molto combattuta, come quella vista ad Assen per intenderci.

MOTO3: JORGE MARTIN IN POLE– Prima della MotoGP, come di consueto si erano tenute le qualifiche della Moto3, che hanno premiato Jorge Martin: lo spagnolo continua a crescere di gara in gara e dominare le classifiche, e stavolta chiude in 1.26.434 e conquista la pole position. Alle sue spalle Ramirez a 60 millesimi e il nostro Enea Bastianini con soli 65 millesimi di ritardo: seguono Masia, Canet e Arbolino, con Marco Bezzecchi solo 7° e staccato di 349 millesimi. Decimo invece Di Giannantonio. Per completare il quadro degli italiani: 16° Antonelli davanti a Dalla Porta, 23° Bulega, 25° Migno e 27° Foggia.

MOTO2: GUIDA PASINI– La Moto2 diventa tutta italiana per un pomeriggio: la pole al Sachsenring è di Mattia Pasini, che precede di 181 millesimi Luca Marini e di 183 Pecco Bagnaia. Podio delle qualifiche tutto italico dunque, con Lowes quarto e a un solo millesimo da Bagnaia, mentre Baldassarri è quinto a 234 millesimi e Marquez settimo a 292/1000: in mezzo Vierge, mentre completano la top-10 Mir, Schrotter e Binder. Anche qui potrebbe succedere di tutto in gara, e c’è una piccola delusione: out dalla top-10 Quartararo, che sembra vicino al salto in MotoGP col team SIC Yamaha Petronas.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *