Edoardo Mortara è rimasto in Formula E e gareggerà col team Venturi al fianco di Felipe Massa, mettendo in mostra la sua velocità e le sue conclamate doti da collaudatore, mentre non ha avuto così tanta fortuna l’altro italiano presente nel campionato elettrico. Nell’intervista che ci aveva rilasciato, Luca Filippi aveva espresso tutte le proprie aspettative riguardo alla Formula E, ribadendo che aveva un contratto in essere con NIO anche per la prossima stagione.

E invece, quel contratto non verrà rispettato. NIO è stata probabilmente la peggior macchina del lotto, Filippi si è trovato più volte a lottare nelle retrovie e ha ottenuto un solo punto, nella prima gara stagionale: era stato sostituito dal cinese Ma Qing Hua a Parigi per promuovere il lancio delle NIO House, ma nel complesso era in crescita nelle ultime gare stagionali, nonostante il complesso adattamento alla categoria. L’ha ”fregato” l’ottimo rendimento di Turvey, arrivato a 46 punti e secondo a Città del Messico. E così, quando NIO ha deciso di investire maggiormente e cambiare uno dei due piloti, il non confermato è stato Filippi.

Il team cinese ha annunciato così la separazione con l’italiano: ”Vogliamo ringraziare Luca per il suo impegno nel ruolo di pilota con il team NIO. Ha intrapreso questo percorso con immensa dedizione e orgoglio. Pur essendo una stagione inaugurale impegnativa per Luca, è rimasto concentrato ed energico e questo ha sicuramente aiutato la squadra con lo sviluppo iniziale della NIO 004 durante i mesi estivi. Tuttavia, con la quinta stagione alle porte e con ambizioni audaci, abbiamo deciso di apportare modifiche alla nostra formazione piloti e, di conseguenza, dobbiamo dire addio e buona fortuna a Luca“.

Al 99% il sostituto di Luca Filippi sarà un pilota che ha già corso in Formula E, seppur con apparizioni sporadiche: Tom Dillmann è vicinissimo alla firma con NIO (l’annuncio dei piloti arriverà il 10 ottobre a Londra), che l’ha contattato dopo le ottime prestazioni a New York. Dillmann era nella squadra NIO, ma ha disputato solo 7 gare nel 2016-17 (12 punti) e tre nel 2017-18, sostituendo Edoardo Mortara quando la Formula E coincideva col DTM: ottima gara-1 a New York, con un 4° posto e tanti sorpassi. Ora dovrebbe sostituire Filippi, e non sarà l’unica novità del circus elettrico: HWA, branca di Mercedes che studierà la categoria per la casa madre, è in trattativa con Stoffel Vandoorne. Il belga, che è stato appiedato da McLaren, ha in ballo anche un’offerta da Ferrari per lavorare al simulatore: dovrà decidere cosa fare del suo futuro.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *