Il meteo mette a rischio la gara di Renault e McLaren, che potrebbero trovarsi a vivere una situazione davvero grottesca e sfortunata a Suzuka. La colpa è dei tifoni che si stanno abbattendo in questi giorni sul Giappone, che hanno causato ritardi e disagi sul trasporto aereo nell’intero paese: le componenti necessarie per affrontare il weekend della F1 vengono da sempre trasferite per via aerea, e solitamente arrivano tra martedì e mercoledì, ma stavolta questo non è stato possibile.

Il caso riguarda in particolare il carburante e l’olio motore fornito dalla Castrol, che va a rifornire le power-unit Renault di McLaren e Renault stessa: la ditta britannica ha spedito le componenti nel momento peggiore, il loro trasporto in Giappone è stato ritardato di un paio di giorni e la merce si trova tuttora alla dogana di Tokyo e deve ancora svolgere la parte finale del viaggio verso Suzuka (quasi 400km su strada). E così, quest’oggi i due team non hanno potuto accendere i motori a Suzuka, e rischiano di non poterlo fare neppure domani: l’olio-motore, dopo le verifiche doganali e il viaggio residuo, potrebbe arrivare solo nel tardo pomeriggio di domani. Con questa situazione, McLaren e Renault salterebbero le prove libere e verrebbero ”catapultate” direttamente alle qualifiche senza aver percorso neppure un giro in pista.

E per i team la situazione potrebbe essere anche peggiore: i rumours più negativi raccontano di un possibile addio anche alle qualifiche e alla gara, cosa che al momento sembra improbabile. Certamente Renault e McLaren subirebbero un grave danno da questa assenza dell’olio-motore e del carburante, con la casa francese che difficilmente avrebbe le armi per difendersi dall’immediato assalto di Haas F1 al 4° posto nel Mondiale F1, vista l’assenza di test sul tracciato nella giornata di domani: vedremo cosa succederà nelle prossime ore, ma la situazione non è rosea. E Red Bull è l’unico team rifornito da Renault che può gongolare: gli austriaci, che nel 2019 passeranno a Honda, hanno abbandonato da tempo da tempo Castrol per passare a ExxonMobil, il cui carburante è arrivato in perfetto orario e nei tempi prestabiliti.

Il meteo invece mette a rischio McLaren e Renault, e forse l’intero weekend: un tifone è atteso nella zona di Suzuka tra sabato e domenica, e potrebbe trasformare la pista in un acquitrino.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *