La Formula E vive mesi di duro lavoro, annunci e presentazioni in vista dell’inizio della Season 5, che scatterà a metà dicembre con l’e-Prix che verrà disputato in Arabia Saudita, e coinvolgerà vetture che sfioreranno (e forse supereranno) i 300km/h, andando a rappresentare un significativo upgrade rispetto a quelle viste sin qui. Non mancano le novità, tra piloti e monoposto da svelare.

NIO: DILLMANN AL FIANCO DI TURVEY– Dopo l’allontamento di Luca Filippi, tutti quanti si aspettavano l’annuncio della nuova seconda guida di NIO, che è avvenuto a Londra, insieme alla presentazione della nuova monoposto del team battente bandiera cinese: cambio di livrea (sarà bianca e verde acqua), ma non di prima guida per la scuderia, che ha confermato Oliver Turvey. Il britannico, secondo nell’e-Prix di Città del Messico e autore di 46 dei 47 punti del 2017-18 di NIO, ha deciso di restare e ha rifiutato la corte di Nissan, che infatti ha puntato tutto su Albon: al suo fianco correrà, come previsto, Tom Dillmann. Il francese, che aveva già assaggiato la Formula E per 10 round complessivi con Venturi e ottenuto il 4° posto quest’anno a New York, avrà la sua prima chance da pilota titolare e proverà a mettere in mostra tutto il proprio talento.

La nuova NIO

HWA: PAFFETT SARÀ LA PRIMA GUIDA– Nella giornata di lunedì è stata presentata anche la grande novità della Formula E, quell’HWA che sarà l’apripista dell’avventura targata-Mercedes in Formula E: la scuderia, che avrà powertrain Venturi, raccoglierà dati e informazioni sul campionato elettrico in vista del debutto ufficiale della casa madre. Come dice il suo stesso nome (HWA Racelab), HWA sarà un laboratorio che servirà per poi lanciare al meglio l’avventura di Mercedes. E, non a caso, avrà come prima guida uno storico volto della casa di Stoccarda: Gary Paffett, campione DTM (nel 2005, mentre nel 2018 è a -4pti da Di Resta) ed ex collaudatore di McLaren nell’era tedesca, farà il suo debutto nella categoria elettrica a 37 anni. Al suo fianco ci sarà un pilota da annunciare: in corsa Vandoorne e, a sorpresa, Ocon, quasi tagliato fuori dalla F1 2019.

La livrea di HWA

CIRCUITI: TORNA IL CILE– La Formula E si appresta ad accogliere nuovamente il Cile all’interno del suo calendario: la serie elettrica, che inizialmente aveva escluso la gara sudamericana, la riaccoglie invece con un nuovo e-Prix che verrà disputato il 26 gennaio. Per Santiago del Chile, un circuito molto più veloce e tutto nuovo, disegnato intorno al Parque O’Higgins e in uno scenario molto suggestivo.

Il nuovo layout di Santiago

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *