Da giorni si attendeva il calendario ufficiale del 2019 della MXGP, che è attesa da una stagione ricca di grandi sfide e grandi contenuti: Jorge Prado verrà chiamato a difendere il titolo MX2, mentre in MXGP Antonio Cairoli andrà a caccia del decimo titolo e proverà a strappare la tabella rossa dalle mani di Jeffrey Herlings.

Insomma, ci divertiremo sicuramente nel 2019, e in un Mondiale Motocross che continua ad allargare (forse fin troppo) i suoi orizzonti, coinvolgendo nuovi e vecchi tracciati e assicurando un costante turnover tra i paesi coinvolti. MXGP ed MX2 esplorano nuovi mondi, mantenendo il format a venti gare: rispetto al 2018 escono dal calendario l’Argentina (Neuquen), la Spagna (Redsand), Assen (capirete dopo perchè) e la Bulgaria (Sevlievo), e le novità sono grandi ritorni e non solo. Rientra nell’MXGP il GP di Svezia a Uddevalla, e soprattutto si allarga il contingente asiatico: confermate le due gare indonesiane (a Semarang e nella nuova cornice di Palembang), ed entrano l’MXGP della Cina a Shanghai e quello cinese a Hong Kong.

L’MXGP 2019 scatterà il 10 marzo, con una gara (verosimilmente europea) ancora da definire, per poi proseguire con un’ordine tutto nuovo: la seconda gara sarà in Gran Bretagna a Matterley Basin, seguita dal GP olandese di Valkenswaard e dall’MXGP del Trentino a Pietramurata (7 aprile): poi ecco Hong Kong e la Cina, e il 12 maggio (un mese prima) l’MXGP di Lombardia che dovrebbe essere nuovamente a Ottobiano. Dopo la seconda tappa italiana, ecco Portogallo (Agueda), Francia (St. Jean d’Angely), Russia (Orlyonok), Lettonia (Kegums), Germania (Teutschental), il duo indonesiano, la Repubblica Ceca (Loket) e poi Belgio (Lommel), Svizzera (Frauenfeld), Svezia, la Turchia (Afyon) e la chiusura nuovamente a Imola e col terzo MXGP nostrano: la stagione si concluderà il 22 settembre. E il Motocross delle Nazioni sarà nuovamente europeo: lo ospiterà l’Olanda, e si correrà il 29 settembre nella già citata Assen.

Il calendario della MXGP

LE ULTIME DI MERCATO: FACCHETTI IN EMX250, LAPUCCI IN MX2– Qualche giorno fa vi avevamo annunciato le ultime novità dal mercato piloti di MXGP ed MX2, e ora ci sono nuovi aggiornamenti. La MX2 avrà un nuovo pilota italiano, visto che Nicholas Lapucci ha firmato col team KTM Steels Dr. Jack e correrà tuttele gare europee, dopo aver vanificato con un infortunio quella che era un’ottima stagione nell’EMX250 del 2018. EMX che accoglierà invece un altro potenziale talento azzurro: Gianluca Facchetti, campione del mondo FIM Junior Motocross 125cc nel 2017 e reduce da un buon debutto nella EMX250 di quest’anno (molte top-5), non salirà direttamente in MX2, ma crescerà nel team SDM Corse Yamaha e di nuovo nell’Europeo 250cc: sarà alle dipendenze di David Philippaerts, che ha ingaggiato anche l’ex MX2 Ruben Fernandez e il talento 17enne Rick Elzinga, e avrà un team di tutto rispetto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *