Valencia è l’ultimo atto di un’entusiasmante stagione del Motomondiale, e non mancano i colpi di scena: la pioggia aveva sferzato le prove libere di ieri, e ha colpito anche nelle FP3 odierne, facendo vittime illustri e costringendo molti big a passare per la Q1. Solo Iannone e Vinales sono riusciti a passare, e proprio lo spagnolo ha centrato l’ultima pole position del 2018: lo imitano Luca Marini in Moto2 e Tony Arbolino in Moto3. Ecco tutti i risultati odierni.

MOTOGP: POLE PER VINALES, CADE MARQUEZ– Yamaha vive un sabato a due volti: Valentino Rossi, dopo la caduta nelle prove libere bagnate, era costretto a partire dalla Q1 insieme a Vinales, Iannone e Lorenzo, e non riesce a superare il taglio. Male, malissimo il Dottore, che non è riuscito ad essere competitivo su questo tracciato e partirà addirittura dalla 16a posizione: servirà un miracolo per vederlo lottare coi primi domani, visto che scatterà alle spalle di Morbidelli e di altri piloti con mezzi inferiori o problemi fisici (Lorenzo, che partirà 13°). La Q1 promuove Iannone e Maverick Vinales, e lo spagnolo vive invece un sabato da urlo: c’è Maverick in pole a Valencia, col tempo di 1.31.312 e soli 68 millesimi su Rins. Dovizioso è terzo a 80 millesimi, precedendo Petrucci (+0.102) e Marc Marquez: giornataccia per il sette volte campione del mondo, autore di una brutta caduta nel suo giro veloce e costretto a interrompere la Q2 per sistemare una spalla lussata. Chiude a 132 millesimi, precedendo Pol Espargaro con un’ottima KTM, Iannone, Aleix Espargaro, Pedrosa, Miller, Zarco e Pirro: ci sono otto piloti in tre decimi, domani può succedere di tutto in gara.

MOTO2: LUCA MARINI OTTIENE L’ULTIMA POLE– Una pole con vista sul 2019. L’anno prossimo Luca Marini potrebbe lottare per il titolo mondiale col team Sky VR46, che ha già vinto nel 2018 con Bagnaia, e intanto conquista la pole position a Valencia: il fratello di Valentino Rossi illumina il weekend della famiglia del Dottore, chiudendo col tempo di 1.35.777 e scattando davanti a tutti nella gara di domani. Precede di 27 millesimi Vierge, di 168 Schrotter e di 396 Pecco Bagnaia, fresco campione del mondo: Lorenzo Baldassarri è quinto, precedendo Lowes, Mir, Augusto Fernandez, Quartararo e Oliveira, che è decimo a 652 millesimi. 14° Mattia Pasini, mentre la giornataccia dei Marquez si completa col 16° posto di Alex: ci sono ben 21 piloti nel raggio di un secondo, ci attendiamo una gara equilibrata e divertente.

MOTO3: ARBOLINO SVETTA SUL BAGNATO– La Moto3 è l’unica a dover girare con pista bagnata, e ne esce così una classifica inattesa. La pole position è dell’italiano Tony Arbolino, che chiude davanti a tutti col crono di 1.46.773 confermando le proprie abilità sul tracciato umido: precede un sempre più sorprendente Atiratphuvapat, pilota thailandese che è un maghetto della pioggia e chiude secondo a 244 millesimi. Terzo McPhee a 343 millesimi, quarto il giovanissimo turco Can Oncu (classe 2003, ha vinto la Red Bull Rookies’ Cup) con KTM a 563 millesimi: precede Canet e Bezzecchi, che è sesto e già oltre il secondo. Alle sue spalle Ramirez, Kornfeil, Arenas e Raul Fernandez: 13° Jorge Martin a 1”351, precedendo Bastianini e Di Giannantonio, con Foggia 17° e Vietti 24°.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *