Oliver Rowland

Dopo le voci dei giorni scorsi, che avevano coinvolto moltissimi piloti nella corsa al sedile lasciato vacante da Alex Albon sulla Nissan Formula E (tra questi c’era anche Fernando Alonso: il suo 2019 invece si dipanerà tra WEC, 24h di Daytona e Indy500, all’inseguimento della tripla corona), tutto si risolve nel modo più atteso e senza l’arrivo di un grande nome sulla seconda vettura del team nipponico, che ha rilevato il posto di Renault e correrà col team e.dams.

Alex Albon, che successivamente era approdato in Toro Rosso, non aveva svolto neppure i test di Valencia, ed era stato sostituito nell’ultima delle tre giornate da Oliver Rowland. Per molti quello era stato un segnale della scelta futura di Nissan sul sostituto dell’anglo-thailandese, per altri un ”rattoppo” last-minute: avevano ragione i primi, visto che quest’oggi Nissan ha ufficializzato l’ingaggio di Oliver Rowland come nuova seconda guida al fianco di Sebastien Buemi. Rowland non è l’ultimo arrivato nel motorsport: il britannico e nativo di Sheffield ha 26 anni, e dopo la lunga gavetta nelle serie minori (inframmezzata da un’apparizione una tantum in FE con Mahindra, Punta del Este 2015-16 con 13° posto) l’anno scorso ha a lungo duellato con Charles Leclerc in F2.

Rowland, che nel 2017 è stato collaudatore di Renault e nel 2018 ha lavorato al simulatore per Williams affiancando Kubica, è arrivato terzo per colpa di un paio di squalifiche, ma è stato uno dei grandi rivali del monegasco e ora proverà a farsi strada in Formula E: la sua sarà una grande sfida, visto che a neppure 15gg dalla firma verrà catapultato sull’auto per l’e-Prix inaugurale di Ad Diriyah (Arabia Saudita, 15 dicembre), e dovrà mettere subito in mostra tutta la velocità mostrata nelle categorie inferiori. Avrà modo di imparare da Buemi, ma tutti si aspettano da lui risultati, anche perchè alle sue spalle ”spinge” un pilota casalingo: la terza guida sarà il giapponese Mitsunori Takaboshi, che spera di poter esordire già in questa stagione, magari in una delle gare asiatiche. Asia che è sempre più nel destino della Formula E, come potrete leggere di seguito.

FORMULA E: NEL 2019-20 UNA GARA A SEOUL– La season 5 della Formula E deve ancora iniziare ufficialmente, ma gli organizzatori sono già proiettati sul futuro e pensano già al 2019-20, l’anno dell’ingresso di Mercedes (Porsche arriverà nel 2020-21). Nella fattispecie, si pensa alle nuove gare, e a una nuova gara asiatica: la Formula E correrà in Corea del Sud, disputando un e-Prix a Seoul. Alejandro Agag l’ha confermato, definendo Seoul ”la città ideale per ospitare una gara e mostrare il meglio che possono offrire le corse full-electric”. Il nuovo e-Prix avrà come partner l’azienda locale JSM Holdings, che sta già studiando il tracciato da proporre ai piloti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *