Dopo tanti mesi d’attesa, finalmente si comincia. La Season 5 della Formula E ha stuzzicato molti appassionati, per le novità portate sulle vetture e per i nuovi piloti che debutteranno nella categoria: la FE accoglierà tanti ex F1, da Massa a Vandoorne, passando per Wehrlein, e in generale diventerà più coinvolgente e più veloce. Per il suo debutto, la Formula E ha scelto l’Arabia Saudita e uno scenario davvero suggestivo: domani i piloti correranno sul circuito cittadino di Ad Diriyah, a pochissimi km dalla capitale Riyadh.

Ad Diriyah presenta uno scenario meraviglioso e un landscape invidiabile: è la città vecchia di Riyadh, con le bellissime mura storiche e la sensazione di ritrovarsi catapultati in un’altra epoca storica. Probabilmente i piloti condivideranno tutte queste emozioni, attraversando un circuito lungo 2.847 metri e dotato di 21 curve: ci sarà un solo e lungo rettilineo, poi ecco tante curve in un circuito tortuoso, che costeggia in più tratti le mura e sarà davvero affascinante sia per gli spettatori, che per chi dovrà guidarci. Si parte e si chiude il giro nel cuore della città, per poi dirigersi verso le mure, dove inizia il tratto tecnico, che probabilmente porterà molti piloti all’errore: l’evento sarà sponsorizzato da Saudi Arabian Airlines, che ha firmato un lungo accordo con Formula E, e questo circuito è solo una delle grandi novità della Formula E 2018-19.

Le mura storiche di Ad Diriyah

FORMULA E 2018-19, LE NOVITÀ– La maggior novità saranno le auto, le monoposto Gen2. Le nuove vetture, che hanno un concept grafico da Batmobile e sono davvero accattivanti, saranno più veloci delle precedenti: si arriverà vicino ai 280km/h, sfiorando in alcuni tracciati i 300 all’ora. Non si cambierà più auto, visto che le batterie McLaren terranno per tutta la gara, che durerà 45′ più un giro e non verrà più misurata ”a giri”, ma a tempo. E poi, le novità della corsa fine a sè stessa: il fanboost porterà la potenza a 250kW (normalmente sarà di 200kW), e sarà esteso a cinque piloti. E nasce lattack mode, liberamente tratta da SuperMario: le zone in cui sarà attivabile verranno svelate un’ora prima della gara per evitare strategie, ma si tratterà di una modalità attivabile passando in una zona più esterna del tracciato, che garantirà ai piloti qualche minuto con potenza a 225kW e più energia per effettuare i sorpassi. La Formula E abbraccia anche Halo, che diventerà un indicatore delle modalità di gare: lucine magenta se si sta usando il fanboost, blu elettrico per l’attack mode, gialle in regime di full course yellow. Novità anche in pista: BMW debutta da scuderia ufficiale rilevando Andretti, HWA debutta e basta come apripista per mamma Mercedes. Non mancano i rookie: Felipe Massa (Venturi), Pascal Wehrlein (Mahindra, ma dalla seconda gara), Stoffel Vandoorne e Gary Paffett (HWA), parzialmente Oliver Rowland (Nissan), e poi Alexander Sims (BMW) e Max Gunther (Geox Dragon).

Difficile fare previsioni su chi vincerà la prima gara. BMW è stata formidabile nei test di Valencia, con Sims e da Costa molto veloci, Vergne e Lotterer si sono difesi con la Techeetah ”motorizzata” DS Automobiles, e ci si aspetta molto da Audi: la casa tedesca aveva dominato il finale della scorsa stagione, e proverà a portarsi avanti con Di Grassi e Abt. Grande attesa anche per Felipe Massa e per gli altri protagonisti annunciati, da Bird a Buemi: la sorpresa di Ad Diriyah potrebbe essere Felix Rosenqvist, che disputerà solo questa gara con Mahindra e poi approderà nell’IndyCar col team di Chip Ganassi. Per lui, pilota che soffre molto quando va sotto pressione, avere una sola gara a disposizione e la testa libera potrebbe essere perfetto: ce lo aspettiamo davanti a lottare, Mahindra permettendo.

E-PRIX AD DIRIYAH, GLI ORARI– La stagione della Formula E inizierà alle 5 italiane, con le prime libere: le seconde saranno alle 7.05, e queste sessioni di prove saranno solo su Youtube e sul canale ufficiale della Formula E. Le qualifiche preliminari inizieranno alle 8.50, mentre alle 9.35 ecco la Superpole che varrà la pole position: sessioni in diretta su Eurosport. Infine, alle 13.05, ecco la gara: verrà trasmessa da Eurosport e Italia 1, che ha i diritti in chiaro del campionato. Sul canale Mediaset, sentiremo di nuovo il commento di Nicola Villani e un ampio pre-gara (e post-gara) guidato da Ronny Mengo, che avrà in studio Fabiano Vandone e altri ospiti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *