Jacques Villeneuve

La Formula E è sempre più interessante e coinvolgente: la Season 5 ha portato tante novità, a partire dalle monoposto Gen2 per passare all’attack mode, chiudendo con tanti volti nuovi (Massa, Vandoorne ecc) e la neonata scuderia HWA Racelab, ”cavallo di Troia” di Mercedes, che entrerà l’anno prossimo insieme a Porsche. La gara di Ad Diriyah, che abbiamo commentato con Ronny Mengo, ha confermato la crescita della FE: monoposto più veloci, tanti sorpassi e un campionato che non è scontato, anche se Techeetah sembra superiore (per ora) alle altre scuderie, compresa quella BMW che ha vinto con Antonio Felix da Costa.

Eppure, non mancano le voci contrarie: chi vorrebbe più rumore in FE, chi la paragona alla F1 e chi la critica a prescindere. Possiamo inserire Jacques Villeneuve in quest’ultima categoria: il canadese ha corso tre gare in FE con Venturi nel 2015-16, ”licenziandosi” perchè la monoposto era scarsamente competitiva, ed evidentemente non la vede ancora di buon occhio. L’ex iridato F1 ha lanciato bordate dai microfoni di Automobile Magazine: ”Nessuno vuole vedere le gare elettriche. La verità è che, nel paddock della Formula 1, nessuno sa quando sono le gare della Formula E. Non capisco perchè questo campionato venga spinto così tanto a livello mediatico: è un progetto di nicchia, che verrà seguito sempre e solo dai fans più convinti e accaniti”.

Una stroncatura in piena regola, insolita per chi ha corso in FE. L’intervistatore lo fa notare a Jacques Villeneuve, che risponde così: ”Ho fatto qualche gara in Formula E, tecnologicamente era interessante ed ero parzialmente contento. Avevi la potenza appena schiacciavi il gas. Che poi, gas… Diciamo che schiacci il pedale ed hai subito spinta. Ma non mi convince”. Quindi, al Villeneuve pilota piaceva la Formula E, ma non al Villeneuve commentatore: una presa di posizione sorprendente da parte del buon Jacques, abituato a dire quello che pensa, fregandosene di eventuali polemiche.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *