Da mesi ormai si parla dell’ingresso di Mercedes in Formula E. La casa tedesca non aveva mai fatto mistero di essere interessata alla categoria, mandando ”in avanscoperta” HWA a studiare la Gen2 della serie elettrica e preparandosi a lanciare la propria sfida: una sfida che partirà ufficialmente nel 2019-20, probabilmente proprio al posto della stessa HWA, che com’era accaduto con Audi e il team ABT, passerà da team privato con supporto esterno (e non ufficiale) Mercedes a vero e proprio team ufficiale.

Niente Mercedes al posto di Venturi dunque, come si era paventato dopo l’arrivo di Susie Wolff come team principal della scuderia monegasca, ma una nuova partnership tra Mercedes e HWA, che andrà a sostituire quella già esistente nel DTM: dopo tante vittorie e tanti piloti lanciati proprio in quel campionato, la casa di Stoccarda lascerà infatti il campionato turismo tedesco, sostituendo quell’impegno con quello neonato in Formula E. Il futuro è elettrico anche per Mercedes dunque, come ha confermato Toto Wolff nel video di presentazione della vettura-concept che verrà utilizzata dalla casa tedesca nella Season 6 della Formula E.

Un video che lancia molti messaggi interessanti, e vi riportiamo le principali dichiarazioni: ”La Formula E diventerà un nostro nuovo campo di sfida. Abbiamo intenzione di mostrare le capacità prestazionali delle nostre unità elettriche nel motorsport e dare una spinta positiva al marchio EQ. Lasciamo il DTM dopo 30 anni: che percorso fantastico, con tanti momenti incredibili. Siamo orgogliosi di essere il costruttore di maggior successo nella storia della categoria. Abbiamo concluso la nostra avventura con tutti e tre i titoli. In questo modo, abbiamo aggiunto un’altra pagina al nostro palmares e non c’è modo migliore di concludere questo bellissimo capitolo della nostra storia nel motorsport, di cui siamo molto grati. La scelta di dire addio al DTM non è stata facile, ma la vedo come un modo di guardare avanti e come la scelta giusta. L’elettrificazione della gamma è un elemento essenziale per il futuro di Mercedes-Benz. La Formula E è ideale perché è una categoria nuova in cui vogliamo misurarci in pista servendoci di tecnologie attuali e future. Le corse nelle città in tutto il mondo sono spettacolari: sono impegnative per i piloti e i fan sono molto vicini all’azione in pista”.

Toto Eolff poi scende nel tecnico, parlando della sfida futura con Audi, BMW e le altre case che stanno competendo in FE, alle quali si aggiungerà anche Porsche: ”L’accelerazione di una vettura di Formula E è caratterizzata da una coppia continua. Inoltre, la velocità di punta delle monoposto è di 280 km/h e la potenza arriva fino a 250 kW. Il potenziale della Formula E è enorme. La nostra attesa per questa nuova sfida cresce ogni giorno mentre ci prepariamo alla prima corsa alla fine di quest’anno. La competizione con Porsche, Audi, BMW e le altre case sarà speciale, e non vedo l’ora che cominci”.

E dunque, non vediamo l’ora di scoprire quali saranno i piloti di Mercedes nella Formula E 2019-20: intanto, ci gustiamo il concept della monoposto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *