Nella giornata di oggi e domani la MotoE avrebbe dovuto vivere i suoi primi test pre-season a Jerez de la Frontera, dopo le prove vissute al termine della stagione 2018 del motorsport, ma queste prove non si terranno. Un fatto decisamente grave ha colpito la neonata categoria elettrica nella notte italiana: la struttura temporanea (costruita vista le necessità di ricaricare le batterie, ecc) che ospitava la moto in vista dei test ha preso fuoco in quello che è stato un bruttissimo incendio.

Le batterie al litio delle moto Energica hanno alimentato le fiamme, e per fortuna nessuna persona è rimasta coinvolta: il ”box” delle MotoE è però stato completamente distrutto, e con lui le moto che sarebbero dovute scendere in pista. Ancora ignote le cause che hanno portato allo scoppio dell’incendio, che potrebbe essere anche di natura dolosa, visto che è capitato all’improvviso: gli inquirenti stanno indagando, e tra le varie ipotesi avanzate in queste ore c’è anche quella di una malaconservazione delle batterie al litio, che avrebbe dunque generato le fiamme. Un’ipotesi che viene ritenuta improbabile dagli organizzatori, e che andrebbe a minare la credibilità della categoria e generare un problema di sicurezza.

Nell’attesa di scoprire cos’ha causato l’incendio, i test previsti per oggi e domani sono stati ovviamente cancellati. La MotoE dovrebbe scattare a maggio a Jerez, e lo farà con pochissime prove alle spalle per i piloti coinvolti: al momento non è stata presa in considerazione l’idea di istituire nuovi test o spostare l’avvio del campionato, e vi aggiorneremo quando ci saranno ulteriori sviluppi sull’incendio e la MotoE in generale. Potete vedere le fiamme che avvolgevano la struttura nel video pubblicato dai colleghi di GPOne.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *