MotoGP Qatar

Sorridono Andrea Dovizioso e Gigi Dall’Igna. La Ducati mantiene la vittoria del GP d’apertura in Qatar. Il verdetto arriva dopo quasi tre settimane dalla volata vincente del “Dovi” su Marc Marquez. Al centro delle polemiche e del reclamo sporto da ben quattro team, Aprilia, KTM, Honda e Suzuki, l’appendice posteriore montata dalla moto di Borgo Panigale. Una componente nata con l’intento di garantire un raffreddamento alla gomma, ma finita nel mirino delle polemiche per la sua capacità di generare carico aerodinamico. La discussione si è protratta dapprima di fronte alla commissione gara ed ora davanti alla Corte d’Appello del FIM. Tutto finito? Forse, sempre che i quattro team avversari alla soluzione portata dalla Ducati non intendano fare ricorso al TAS. Hanno cinque giorni di tempo per decidere se continuare la battaglia o meno. Indubbiamente, il caso è destinato a segnare la storia della categoria a prescindere dal suo epilogo conclusivo. E, forse, una nuova stagione fatta di clamorose novità aerodinamiche ha avuto inizio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *