Sette giorni dopo le vittorie di Antonio Cairoli e Thomas Kjer Olsen in Gran Bretagna, torna il Mondiale Motocross, e lo fa con l’MXGP d’Europa a Valkenswaard: stavolta il tracciato olandese non può assistere alle grandi prestazioni di Jeffrey Herlings (out), ma soprattutto presenta una configurazione differente da quella consueta. Non è la solita Valkenswaard sabbiosa e scanalata, ma presenta un fondo scivoloso e con buche secche: la serie di waves nel rettilineo opposto alla partenza è stata invece sostituita da un doppio salto molto più agevole. I piloti hanno scoperto questa versione oggi, nelle manche di qualifica: andiamo a scoprire i risultati.

MXGP: VITTORIA PER ANTONIO CAIROLIAntonio Cairoli ”uccide” la manche già in partenza, precedendo Seewer e Gajser, oltre a un ottimo Ivo Monticelli che è quarto allo start. Gajser supera subito lo svizzero, ma non riesce a creare il minimo problema a TC222, che controlla e va a vincere senza particolari sforzi: manche di qualifica ad Antonio Cairoli, che chiude con 4”5 su Gajser e 15”1 su Jeremy van Horebeek, che è il più costante degli altri piloti. Quarto Max Anstie, che precede Jasikonis, Paulin, Seewer, Desalle, Coldenhoff e Ivo Monticelli, ottimo decimo: 18° Lupino a 1’05”, confermando un avvio di stagione non ancora ottimale.

MX2: JORGE PRADO VINCE AGEVOLMENTEJorge Prado aveva saltato la scorsa gara per un problema alla spalla, perdendo la tabella rossa, e non vede l’ora di rimontarla sulla sua KTM: lo spagnolo scatta subito forte davanti a Thomas Kjer Olsen, guidando in scioltezza e vincendo agevolmente e senza patemi d’animo la manche di qualifica. Jorge Prado precede di 9”9 Olsen, terzo Geerts a 13”5 e precedendo Jacobi e Pootjes: completano la top-10 vandoninck, Renaux, Vaessen, Vialle e Ben Watson. 12° posto per Alberto Forato, che si cimenta in MX2 dopo l’ottima vittoria della scorsa settimana in EMX250: 32° Furbetta e ritirati Lesiardo e Cervellin, che è caduto in partenza e non ha neppure completato un giro.

WMX: GARA-1 A COURTNEY DUNCAN, ASSENTE KIARA FONTANESIKiara Fontanesi salta la prima gara del Mondiale WMX per il riacutizzarsi di vecchi problemi fisici che la tartassano da 18 mesi, e per guarire al meglio, evitando di gareggiare spossata e senza energie. L’italiana lascia così campo alle avversarie, e in particolare a Courtney Duncan: la neozelandese, che aveva visto sfumare il titolo l’anno scorso per un infortunio, guida autorevolmente e conquista la prima manche stagionale con 6”6 su Amandine Verstappen. Larissa Papenmeier, che da quest’anno gareggia col team FontaMX e con Yamaha, è terza per pochi millesimi, mentre Nancy van de Ven è quarta a 40”: per l’Italia, il 29° posto della doppiata Francesca Nocera. Quest’oggi abbiamo assistito anche a gara-1 dell’EMX125: grande vittoria per Mattia Guadagnini, che precede di 18”5 l’estone Talviku e di 20” il britannico Joel Rizzi. 17° al debutto nel motocross che conta il figlio d’arte Liam Everts, che gareggia evidentemente ”sottoetà” coi suoi 15 anni: il ragazzo si farà.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *