Arthur Leclerc

Fratelli d’arte crescono. Nel mondo della Formula 1, i casi sono rarissimi: gli hermanos Rodriguez ebbero un destino sfortunato, Vittorio e ”Tino” Brambilla corsero entrambi nel circus con buoni risultati, Michael e Ralf Schumacher sono stati senza dubbio i fratelli più ”longevi” e competitivi. Presto, però, potremmo trovarci a commentare le gesta di un’altra coppia di fratelli: Charles Leclerc ha già incantato in F1, sfiorando la vittoria con la Ferrari in Bahrain, mentre Arthur Leclerc sta iniziando adesso la sua carriera nel motorsport che conta.

Arthur, nato nell’ottobre del 2000 e dunque maggiorenne da pochi mesi, l’anno scorso ha chiuso quinto nella F4 francese, coronando il suo quinto anno sulle monoposto con un buonissimo risultato, che sostanzialmente gli ha dato la giusta spinta per il futuro. Grazie a quel risultato, infatti, Arthur Leclerc si è conquistato un posto nello junior team di Sauber/Alfa Romeo, che collabora in F2 con Charouz e farà correre il talentino monegasco e fratello d’arte nella F4 tedesca: il giovane pilota correrà col team US Racing-CHRS (Charouz Racing System, partner di Sauber/Alfa), gestito da Ralf Schumacher e Gerhard Ungar, e proverà a mettersi in mostra e scalare rapidamente le gerarchie del motorsport

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *