La collaborazione tra Pramac Racing, struttura tutta italiana gestita da Paolo Campinoti, e Lamborghini era stata oggetto delle discussioni nei mesi scorsi: le moto 2019 del Team Pramac erano state presentate nella Sala Olimpo delle strutture Lamborghini, e la stessa casa automobilistica aveva contribuito a creare la livrea speciale per il GP del Mugello dell’anno scorso e le livree dell’attuale stagione, che sono state ideate da Mitja Borkert. Nientemeno che il direttore del Centro Stile Lamborghini, a conferma di un legame sempre più stretto tra la casa modenese e il team clienti Ducati.

Un’ulteriore conferma, quella definitiva probabilmente, arriverà dalla collaborazione annunciata per il GP statunitense di Austin, terza tappa della MotoGP. Automobili Lamborghini sarà title sponsor di Pramac Racing per tutto il weekend, e il suo logo andrà a fare bella mostra sulla carena delle Ducati Desmosedici di Jack Miller e Pecco Bagnaia: inoltre, il team verrà fornito di vetture Lamborghini per gli spostamenti nel weekend. Per la precisione, due Huracan per i piloti, e tre Urus destinate ai vertici della squadra di Paolo Campinoti. La collaborazione verrà inoltre ampliata da un meet and greet coi piloti presso lo showroom Lamborghini ad Austin.

Paolo Campinoti ha commentato così la partnership con Lamborghini nel GP delle Americhe: ”Correre un Gran Premio così importante come quello degli Stati Uniti, con il logo di Lamborghini vicino a quello di Pramac sulle nostre carene, è per noi motivo di grande soddisfazione. Siamo orgogliosi di avere Automobili Lamborghini come title sponsor, e questo sottolinea che il rapporto che unisce Lamborghini a Pramac va oltre il sentimento di profonda amicizia che mi lega a Stefano Domenicali”.

Stefano Domenicali, ex team principal di Ferrari F1, che ha commentato a sua volta la decisione di sponsorizzare direttamente Pramac: ”Quale migliore occasione del GP di Austin per confermare l’ importante collaborazione tra Automobili Lamborghini e Pramac Racing. Una collaborazione che ha come obiettivo principale quello di fare sistema tra eccellenze del made in Italy. Gli Stati Uniti sono il luogo ideale per sviluppare, consolidare e comunicare il concetto di grande manifattura italiana. La sinergia con Pramac va in questa direzione” ha aggiunto Stefano Domenicali, CEO di Lamborghini.

Pramac Lamborghini

La livrea speciale di Pramac, col logo Lamborghini

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *