Neppure il tempo di disputare la terza gara della stagione 2019 della F1, che già iniziano ad imperversare le voci di mercato in vista della prossima stagione. Il protagonista di queste voci è Max Verstappen, che ha visto iniziare il suo anno con un terzo e un quarto posto: il motore Honda è cresciuto molto e si sposa bene con la sua Red Bull, che però è ancora distante da Mercedes e Ferrari, non avendo tra l’altro una seconda guida all’altezza dopo l’addio di Daniel Ricciardo.

Insomma, Max si trova a lottare da solo contro i colossi, e starebbe pensando di cambiare aria, o almeno così riportano i media tedeschi: nei giorni scorsi le maggiori testate sportive della Germania hanno parlato di un contatto tra Max Verstappen e Mercedes, che sarebbe interessata a inserirlo nel suo team, affiancandolo inizialmente a Lewis Hamilton e prendendone poi il posto come futuro pilota di riferimento della F1 insieme a Charles Leclerc e agli altri giovani emergenti di una nuova generazione davvero interessante (su tutti Lando Norris). Il ”sacrificato” sarebbe quel Valtteri Bottas che ha iniziato bene la stagione e guida il Mondiale, ma ha anche il contratto in scadenza: Mercedes vorrebbe anticipare la concorrenza mettendo sotto contratto Max, che secondo i media tedeschi ha una clausola d’uscita dal contratto a fine 2019 se Red Bull non arriva tra i primi tre del Mondiale con una delle sue vetture.

Mercedes sfrutterebbe così l’opportunità e avrebbe avviato i contatti con l’olandese e col padre-agente Jos, secondo i media tedeschi, ma lo stesso Max Verstappen si è affrettato a smentire tutto al suo arrivo in Cina: ”Sono rimasto sorpreso dalle voci uscite nei giorni scorsi. Non ho mai parlato con Toto Wolff, non mi ha mai chiamato e non credo che abbia neppure il mio numero. Trovo tutto questo divertente. Lui e mio padre parlano di tante cose, principalmente di kart e giovani talenti”. Verstappen, però, glissa sulla clausola contrattuale di cui hanno parlato i giornali tedeschi: ”Non posso parlare dei dettagli del mio contratto, non lo farò mai. Penso che sia normale non parlarne e non commentare certe voci”. Le smentite di Max Verstappen spegneranno tutto, oppure continueremo a sentire parlare di questo possibile matrimonio, che potrebbe comunque avvenire nel 2021 e alla scadenza del contratto con Red Bull?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *