La pole position dell’E-Prix di Roma ha un proprietario a sorpresa: sul lungo circuito costruito intorno al quartiere dell’Eur, particolare per i suoi 2.84km e molto apprezzato dai piloti, il più veloce è uno strepitoso André Lotterer, che dopo tante gare sfortunate insegue la prima vittoria in stagione, che sarebbe la seconda per Techeetah.

Lotterer è il più veloce nella Superpole, stampando il tempo di 1.32.123 e rifilando 360 millesimi all’altrettanto sorprendente Mitch Evans, secondo con una Jaguar che non era stata granchè competitiva sin qui, e potrebbe essere la grande sorpresa dell’e-Prix italiano. Terzo Pechito Lopez con Geox Dragon, precedendo Vandoorne (HWA), Gunther (Geox Dragon) e la Nissan di Sebastien Buemi in una qualifica decisamente atipica, visto che tutti i big della generale sono parecchio indietro. Il migliore è l’italo-svizzero Edoardo Mortara, che chiude settimo, precedendo Frijns (Virgin), Lynn (Jaguar) e Wehrlein (Mahindra).

11° Felipe Massa, che non è ancora totalmente a suo agio con questa categoria, e il brasiliano precede Rowland, Da Costa, Bird e Di Grassi, che scatterà 15° e sarà chiamato a una grande rimonta: rimonta che dovrà cercare anche Jean-Eric Vergne, che dopo la prima vittoria stagionale partirà dalla 17a posizione dopo una pessima qualifica, mentre D’Ambrosio è addirittura 20° e penultimo. Fuori tempo massimo Sims, che ha realizzato il suo unico giro con un distacco di oltre 16” ed è andato oltre il 107%: vedremo se verrà ammesso ugualmente alla gara.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *